Nuovi orizzonti per il riconoscimento facciale su iOS 5 grazie al rilascio di API per gli sviluppatori

Se avete installato OS X Lion, probabilmente vi sarete accorti della nuova versione di Photo Boot, arricchita con nuovi simpatici effetti. Il programma è in grado di individuare la vostra faccia grazie ad una serie di complessi algoritmi che la Apple ha acquisito inglobando nel 2010 la Polar Rose, compagnia svedese specializzata nel settore. Con iOS 5, tuttavia, l’obiettivo è quello di portare il tutto ad un livello superiore.

Non è difficile che stiate pensando che, con ogni probabilità, la casa di Cupertino rilascerà un’app futuristica implementando in qualche strano modo tecnologie di riconoscimento facciale.

Beh, probabilmente ciò non avverrà, dal momento che la Apple ha in mente qualcosa di ancora più importante: rilasciare delle API per gli sviluppatori, permettendo così di creare applicazioni per iOS 5 che si avvalgano del face recognition in maniera più semplice.

Ciò aprirebbe la strada ad una miriade di nuove possibilità, poichè il limite coinciderebbe solo con la fantasia (e il genio) dei developers.

Lo staff di 9to5Mac ha avuto la possibilità di dare uno sguardo a queste API e sostiene che si tratti di un qualcosa di molto sofisticato. Una di esse prende il nome di CIFaceFeature e permettere di individuare dove si trovano occhi e bocca di un individuo; la seconda API, CIDetector, invece, è parte integrante dell’OS e ha il compito di elaborare le immagini per il riconoscimento facciale.

Tutto questo suonerà come una manna dal cielo non solo per gli sviluppatori, ma anche per gli utenti finali che potranno avere funzioni sempre più sofisticate sui loro iDevices.

A quando il Photo Boot di Lion su iOS?

Via | 9to5Mac

Se avete installato OS X Lion, probabilmente vi sarete accorti della nuova versione di Photo Boot, arricchita con nuovi simpatici…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: