Calano le scorte di iPhone 3GS in vista del prossimo melafonino: presto fuori produzione?

I piani della casa di Cupertino per il predecessore dell’iPhone 4 non sono ancora completamente chiari. C’è chi sostiene che Apple ne arresterà la produzione, chi invece ritiene che le scorte di iPhone 3GS verrano continuate ad essere rimpinguate; ad ogni modo, la prima di queste ipotesi appare essere più probabile. Vediamo perchè.

Secondo una serie di fonti, localizzate in diversi punti del globo, la disponibilità del “vecchio” modello di iPhone appare essere sempre minore: le riserve pian piano si esauriscono e, in alcune zone, i rifornimenti tardano ad arrivare.

Nei database di una serie di famosi operatori telefonici europei, il 3GS non figura neanche più, notizia confermata da molti rivenditori americani.

Inoltre, sembra che una persona a conoscenza delle operazioni di distribuzione internazionale dei prodotti Apple abbia affermato che le spedizioni hanno subito un drastico calo e che i pezzi man mano stanno terminando.

Questi dati sembrano confermare il trend che vuole la società di Cupertino diminuire la produzione di un suo prodotto in vista di un upgrade o dell’interruzione della relativa fabbricazione.

La Apple potrebbe mettere in commercio, secondo alcuni rumors, due differenti modelli di iPhone di nuova generazione: uno sarebbe effettivamente il successore dell’iPhone 4, più caro, mentre un altro, meno costoso potrebbe rappresentare l’evoluzione del 3GS (che andrebbe, dunque, fuori produzione).

Con la commercializzazione dei due nuovi terminali, l’iPhone 4 potrebbe essere proposto ad un prezzo minore, anche se di poco.

Cosa ne pensate voi? È ciò che accadrà veramente o, come spesso succede, Apple ci sorprenderà?

Via | 9to5Mac

I piani della casa di Cupertino per il predecessore dell’iPhone 4 non sono ancora completamente chiari. C’è chi sostiene che…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: