Foxconn sostituirà molti operai specializzati con dei robot

01/08/2011

La crisi economica ha portato numerose aziende a ridurre i costi di produzione sostituendo i propri operai specializzati con robot e macchine, investendo maggiormente sulla tecnologia e sull’autonomia delle ditte. E’ quello che è intenzionata a fare Foxconn, produttrice di componenti per numerose aziende del settore mobile.

Secondo Xinhuanet, l’azienda taiwanese ha in programma di automatizzare alcuni settori della produzione rimpiazzando i lavoratori con circa 1 milione di robot. Questo processo, che si svolgerà in tre anni, è volto a tagliare le spese ed aumentare la rapidità e l’efficienza della propria produzione, dichiara Foxconn.

Secondo il fondatore Terry Gou, i compiti che i robot saranno chiamati a svolgere riguardano l’assemblaggio, la saldatura ed altri semplici processi che attualmente vengono svolti dagli operai. Ai 10,000 robot a disposizione di Foxconn, quindi, andranno ad aggiungersi molte altre unità, le quali progressivamente comporteranno lo sfoltimento degli oltre 1,2 milioni di persone che attualmente lavorano per il colosso dei componenti elettronici.

Foxconn, alla quale Apple commissiona regolarmente l’assemblaggio degli iDevice, è nota ai più come una delle ditte con il più elevato tasso di suicidi al mondo; spesso in passato è stata coinvolta in scandali dovuti alle pessime condizioni in cui lavorano i dipendenti. La robotizzazione dell’azienda avverrà con ogni probabilità tramite le unità che vengono mostrate nel video qui sotto:

Per il momento si tratta solo di un concept, ma se dovesse diventare realtà? Cosa ne pensate in merito?

Via | MacRumors

La crisi economica ha portato numerose aziende a ridurre i costi di produzione sostituendo i propri operai specializzati con robot…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.