Chi sta facendo causa a chi per questioni legate ai brevetti del settore mobile? | Infografica

Da un po’ di tempo a questa parte, gli scontri tra i giganti informatici – in particolare quelli che si interessano di telefonia – non si “combattono” quasi più a colpi di innovazione, introduzione di terminali migliori, ricerca e sviluppo etc., bensì attraverso dei semplici pezzi di carta, i brevetti, che sono al centro di decine e decine di cause legali. Per il loro numero, alcuni di noi potrebbero far fatica a ricordarle tutte, ma ecco che Reuters ci da una mano con un’infografica.

L'anno dei copioni?

Iniziamo dalla legenda. Una freccia rossa che punta verso una compagnia indica che quest’ultima è stata denunciata dall’azienda alla base della freccia; gli indicatori celesti con la punta su entrambe le estremità indicano che le società si sono denunciate a vicenda (scontro in tribunale terminato quando vedete che sono formati da una serie di pallini azzurri).

La freccia verde, invece, indica che una tecnologia è stata concessa in licenza. Infine, abbiamo un pallino verde, che individua le case che si avvalgono della piattaforma Android.

Bene, ora passiamo al sodo. È impossibile non notare immediatamente che Apple è al centro del maggior numero di battaglie legali (avevate qualche dubbio?), che coinvolgono principalmente i produttori di smartphone Android-based.

Quella con Samsung ha portato al temporaneo blocco della distribuzione del nuovo Galaxy Tab in diversi paesi europei, mentre l’unica ad essere terminata è quella contro Nokia.

Ma bando alle ciance, date uno sguardo qui in basso ed effettuate le vostre considerazioni ;)

Non avete anche voi la vaga sensazione che, fin troppo presto, vi sarà la necessità di aggiornare quest’infografica?

Via | iDownloadBlog

 

Da un po’ di tempo a questa parte, gli scontri tra i giganti informatici – in particolare quelli che si…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.