Apple potrebbe aggiungere il DisplayPort sui dispositivi iOS!

Apple ha recentemente pubblicato alcune offerte di lavoro per esperti in energia e segnali, da integrare allo staff che progetta i chip dedicati ad i dispositivi mobili. Tra i vari requisiti, il colosso di Cupertino richiede esperienza con le interfacce di comunicazione, inclusa la DisplayPort.

L’annuncio di lavoro scoperto dai ragazzi di AppleInsider, descrive la posizione di lavoro all’interno del gruppo che sviluppa i SOC (System on a Chip) utilizzati nei dispositivi mobili Apple, riferendosi ovviamente ai chip –  attualmente –  costruiti da Samsung: A4 e A5.

L’ingegnere che cerca Apple dovrà gestire le problematiche legate all’invio dei segnali elettrici attraverso il chip, i vari circuiti e le interconnessioni fra i dispositivi, cercando di evitare l’attenuazione ed i disturbi del segnale elettrico.

La società californiana richiede esperienza per quanto riguarda gli standard di comunicazione seriale e parallela, menzionando lo standard di interfaccia video digitale DisplayPort ed il bus dati  LPDDR2 utilizzato nel chip A5 dell’iPad 2. DisplayPort permette il collegamento audio/video tra computer e monitor esterni, attualmente utilizzato per la famiglia di Mac e MacBook dell’azienda.

L’annuncio aprirebbe quindi la possibilità dell’integrazione dello standard sui dispositivi mobili – iPod Touch, iPhone, iPad –  che contengono i chip menzionati, facilitando il collegamento dei nostri device iOS a tutti gli schermi esterni dotati della porta.

Via | AppleInsider

Apple ha recentemente pubblicato alcune offerte di lavoro per esperti in energia e segnali, da integrare allo staff che progetta…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: