Apple Store di “ultima generazione”, facciamo un percorso virtuale all’interno di un nuovo retail tra classico ed innovazione | Approfondimenti

Nel corso degli ultimi mesi, come ben saprete, Apple sta aprendo numerosi store in tutto il mondo e a tal proposito si è parlato tanto degli Apple Store 2.0, ovvero retail con piccole implementazioni estetiche e funzionali che li lascerebbero differire leggermente dai negozi Apple come erano concepiti inizialmente. Per la società di Cupertino, tuttavia, rimangono gli stessi di sempre, non esiste una versione vecchia e una nuova. Grazie al tour riservato alla stampa nell’Apple Store “Centro Sicilia” di Catania, abbiamo avuto modo di conoscere le novità che la società californiana sta portando all’interno dei suoi Retail e le trattiamo all’interno di questo post in cui affronteremo un viaggio virtuale all’interno di un ipotetico store.

Smart Sign

Disposti sui classici tavoli di legno in pieno stile minimal vi sono, come sempre, tutti i dispositivi di mamma Apple e la prima cosa che risalta all’occhio è la presenza di un iPad accanto ad ogni prodotto. Questo prende il nome di Smart Sign e viene utilizzato come strumento per consultare facilmente le specifiche tecniche e le caratteristiche di un determinato dispositivo. In tutti gli store, come molti ormai sapranno, non sono più presenti i classici cartoncini esplicativi, bensì le tavolette magiche riposte su un vano trasparente appositamente costruito di fianco al dispositivo in esame.

Specialists

Grazie ai meravigliosi iPad e all’applicazione “Apple Store” integrata, sarà inoltre possibile chiedere assistenza e consigli direttamente dalla posizione in cui ci troviamo. Cliccando sul tab “Spacialista” e confermando la richiesta di supporto, verrà inviato un segnale agli iPhone in dotazione proprio agli “Specialists” che provvederanno a localizzare la postazione da cui il segnale è partito e accorrere per fornire al cliente tutte le informazioni di cui ha bisogno.

Ecco un video in cui Apple spiega questa novità degli store:

Questa comodissima funzione non è limitata ai soli iPad di supporto, ma è possibile richiedere aiuto direttamente dai propri device, semplicemente attraverso l’applicazione ufficiale Apple Store. Le modalità sono le stesse dello Smart Sign.

Immagine per Apple Store

Apple Store

Apple Distribution International
(3.5)
Gratuiti

Progetto “Start Up”

Un nuovo servizio offerto dai retail di “ultima generazione” è lo Start Up, parte del progetto “One To One”. Presente con un area dedicata a Catania, Firenze e Marcianise consente di effettuare i primissimi passi con un dispositivo made in Cupertino appena acquistato, ancor prima di lasciare il negozio.

Gli employees Apple aiutano i nuovi possessori di Mac, iPhone, iPod ed iPad, nella configurazione e nella personalizzazione del neoacquisto: installazione delle applicazioni preferite, configurazione email, contatti, calendario, personalizzazione del device, navigazione con Safari, trasferimento dei dati su nuovo mac, ecc. Il tutto è completamente gratuito e modellato sulle esigenze del cliente.

Nonostante lo spazio Start Up sia presente solo in due dei nostri store, sembra che sia un servizio che verrà offerto in qualsiasi retail.

One To One e Workshop

In aggiunta a questo, ovviamente, sono presenti tutti i servizi One To One per il supporto al cliente che ha acquistato un dispositivo made in Cupertino e i vari Workshop, che permettono a qualsiasi utente (Apple e non) di avvicinarsi al mondo della mela morsicata o approfondire le proprie conoscenze con corsi di livello base, medio e avanzato su software e utilizzo dei dispositivi come iPad, iPhone, Mac e iPod. Questi sono organizzati secondo un calendario che è disponibile all’interno del sito di ogni retail.

Per i più piccoli

Continuando il nostro tour, il negozio offre anche uno spazio per i più piccini con tavoli e pouf su misura per consentire di conoscere il mondo Apple anche ai bambini.

Non solo, la società californiana permette anche l’accesso a vere e proprie scolaresche per una gita all’interno del retail alla scoperta dei dispositivi e delle loro potenzialità. A tal proposito ci è stata raccontata una delle prime esperienze in materia che è stata portata avanti dalla scuola elementare Anna Frank di Borgotaro, conclusasi con lo sviluppo di un’applicazione gratuita per bambini: La Marcia dei Folletti, una raccolta delle fiabe più famose interamente disegnate dai bambini della scuola elementare.

Immagine per la marcia dei folletti

la marcia dei folletti

Rudi Pio Loco Boscariol
(4)
Gratuiti

Genius Bar

Per concludere il nostro percorso, troviamo ciò che forse caratterizza di più gli Apple Store: il Genius Bar. Presente in tutti gli store del mondo, è un lungo bancone al di la del quale dei veri e propri geni sono pronti a rispondere ad ogni nostra domanda sul mondo Apple. Sono sempre pronti a riparare i nostri devices e risolvere i problemi software ed hardware. Prendendo un appuntamento avremo la possibilità di consultare un impiegato del Genius Bar o portare un nostro dispositivo per essere riparato. Apple, nei suoi store, è infatti in grado di sistemare qualsiasi prodotto made in Cupertino in breve tempo, sia che esso sia stato acquistato all’interno del retail, sia che sia stato acquistato attraverso altri canali.

Sono tante, dunque, le opportunità e le caratteristiche offerte da uno store della mela morsicata. Ultime introduzioni il progetto Start Up e lo Smart Sign, rispettivamente per il setup dei dispositivi appena acquistati e per la consultazione delle specifiche di ogni prodotto esposto. Grazie a tutte queste caratteristiche, Apple non conclude il rapporto col cliente al momento dell’acquisto ma, al contrario, lo inizia e lo porta avanti subito dopo. Questa politica, nel corso degli anni, ha reso gli Apple Store unici e vincenti ed estremamente differenti da qualsiasi altro negozio al mondo.

 

Nel corso degli ultimi mesi, come ben saprete, Apple sta aprendo numerosi store in tutto il mondo e a tal…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: