Quanto costano i materiali del nuovo iPhone 4S? Secondo UBM, 203$

Sono passsate soltanto poche ore dall’annuncio è già sul web impazzano articoli, notizie e approfondimenti sul nuovo gioiellino tecnologico di Cupertino. Sebbene, infatti, molti siano rimasti delusi dalle novità introdotte è comunque innegabile che l’attenzione dei media sia comunque ancora molto alta. E così nel vortice di informazioni che vi stiamo divulgando da ieri, aggiungiamo anche questa interessante analisi svolta da UBM secondo la quale il costo per Apple per la realizzazione del nuovo melafonino si aggira intorno ai 203 dollari.

La stima, effettuata prendendo in considerazione la versione da 32 GB, riguarda esclusivamente il costo dei componenti interni del dispositivo tra i quali sarebbe la nuova memoria flash a rappresentare il costo più rilevante (38$).  A seguire troviamo poi il display e il chip dual-core con un costo rispettivamente di 31 e 26$.

Sebbene gli studi svolti da UBM non tengono in considerazione le spese sostenute per la progettazione, distribuzione e realizzazione è comunque decisamente evidente l’ottimo margine che la società californiana spera di ottenere dalla vendita del nuovo melafonino. In particolare se consideriamo che per i modelli con più memoria, l’aggiunta di storage non comporta il sostenimento di costi aggiuntivi particolarmente rilevanti al contrario, invece, del prezzo di vendita che aumenta di 100 dollari.

Da notare infine, il costo del chip dual-mode GMS/CDMA (6$), e della fotocamera 8 Mpx il cui costo finale dovrebbe essere di 3 dollari superiore a quello per la precedente versione.

Sono passsate soltanto poche ore dall’annuncio è già sul web impazzano articoli, notizie e approfondimenti sul nuovo gioiellino tecnologico di…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: