Test della velocità di sincronizzazione con iOS 5: il Wi-Fi è una buona soluzione?

Una delle nuove caratteristiche più interessanti presenti nell’iOS 5 è la liberazione dal cavo USB. Adesso, potete comodamente sincronizzare musica, film ed applicazioni attraverso la vostra rete Wi-Fi. Questa “operazione”, però, risulta essere un po’ più lenta della prassi tradizionale.

Mentre sincronizzare il vostro ultimo album, film oppure applicazioni via USB è maledettamente veloce, c’è qualcosa da dire in merito al vantaggio della sincronizzazione wireless. Da qualsiasi punto della casa, vi sarà sufficiente premere un pulsante sul vostro iPad, iPhone oppure iPod touch per inviarli tutti al vostro dispositivo, senza nemmeno dovervi alzare dalla vostra sedia. L’unico problema è la velocità. Il Wi-Fi notoriamente è più lento rispetto alle connessioni cablate, ma abbiamo deciso di vedere di quanto risulta essere più lento, per la musica, i filmati e le applicazioni, per capire se valeva la pena aspettare. Ecco cosa abbiamo trovato.

Come abbiamo testato

Abbiamo eseguito i test su un desktop con sistema operativo Windows, utilizzando una connessione Wireless G con un iPod touch di quarta generazione. Abbiamo svolto tre prove per ciascun tipo di dato sincronizzato: un test per la musica nel quale abbiamo sincronizzato quattro album di musica, una prova per la musica e i film in cui abbiamo sincronizzato quei quattro album ed un film scaricato dall’iTunes Store ed un test per le applicazioni in cui abbiamo sincronizzato 7 applicazioni dall’App Store. Abbiamo preso il tempo dall’attivazione del pulsante per la sincronizzazione fino al momento in cui è riapparso il logo Apple nella barra di riproduzione di iTunes, ovvero quando la sincronizzazione è terminata.

I risultati: la sincronizzazione Wi-Fi è più lenta, ma rimane utilizzabile per la musica e le applicazioni

Musica: per sincronizzare quattro album ci sono voluti circa 28 secondi tramite USB, tempo che si è incrementato a circa 6 minuti e mezzo con il Wi-Fi. Si tratta certamente di una differenza molto grande -14 volte superiore – ma 6 minuti e mezzo non sono ancora un periodo di tempo troppo lungo. E se avete meno di quattro album da sincronizzare, diventa ancora meno evidente.

Musica ed un film: per sincronizzare quattro album e due ore e mezza di film via USB abbiamo impiegato significativamente più tempo rispetto ad una semplice sincronizzazione dei brani, ma ancora non così tanto da annoiarsi mentre era in esecuzione. La rispettiva sincronizzazione via Wi-Fi, però, è stata assolutamente dolorosa: ci sono voluti infatti ,più di 20 minuti per terminare il processo. Suppongo che si possa sincronizzare un film o due tramite Wi-Fi, ma preparatevi poiché tutto ciò richiederà molto tempo.

Applicazioni: le applicazioni, nel complesso, sono una bestia completamente diversa. Per sincronizzare 7 applicazioni via USB impiegherete poco più di un minuto, che non è male, ma è stato sorprendentemente lungo considerando che ogni applicazione pesava unicamente 10-20MB. Per sincronizzare via Wi-Fi c’è voluto il doppio del tempo, poco più di 2 minuti. Sembra che gran parte del tempo necessario per la sincronizzazione delle applicazioni è dovuto probabilmente allo spacchettamento e all’installazione, che avvengono su iOS, e non ha invece, nulla a che fare con la velocità di connessione. Come risultato per il trasferimento di applicazioni via Wi-Fi la differenza rispetto all’USB  è decisamente meno rilevante di quanto non visto con file multimediali.

Tutti: per sincronizzare quattro album, un film e 7 applicazioni c’è voluto molto più tempo di quanto vi sareste aspettati su ciascuno. Sommate i valori degli altri test ed è più o meno identico tentare di sincronizzarli tutti in un colpo solo – operazione tra l’altro sconsigliata attraverso Wi-Fi se non avete nessun altro posto dove andare.

Altri aspetti da considerare

Se da una parte è vero che la musica e i film impiegano molto più tempo (circa 13 volte di più) su Wi-Fi che via USB, si tratta comunque di un tempo relativamente breve: 6 minuti e mezzo per 4 album non è male. Se non avete fretta, vale certamente la pena per il semplice fatto di ‘non doversi alzare dalla vostra sedia‘ e, se state unicamente sincronizzando uno o due album, sarà ancora più veloce. Tale beneficio risulta essere ancora più importante quando prendiamo in consideraizone l’iPad. Un dispositivo certamente più difficile da mantenere collegato davanti al computer tutto il tempo.

L’altra cosa impressionante della sincronizzazione Wi-Fi è che si può ancora utilizzare il dispositivo mentre si esegue la sincronizzazione. Se volete stare in una stanza ed ascoltare la musica sul vostro iPod, oppure consultare Instapaper sull’iPad, non avrete bisogno di sacrificare nessun minuto di quel tempo futile con cavi di sincronizzazione, vi basterà attivare il pulsante della sincronizzazione e continuare a fare quello che stavate facendo. Una piccola icona della sincronizzazione verrà anche visualizzata nella barra dei menu mentre sincronizza, per scomparire ad operazione conclusa.

Conclusioni

Nel complesso, la sincronizzazione Wi-Fi è in gran parte quello che ci aspettavamo, una versione più lenta della sincronizzazione USB. Tuttavia, se state sincronizzando una piccola quantità di file multimediali, non noterete una differenza enorme, e se sincronizzate delle applicazioni, non c’è quasi alcun motivo per collegare il dispositivo. Tenete anche a mente che stavamo utilizzando una rete wireless G, e se voi utilizzate una rete wireless più recente con standard N, è possibile che noterete un trasferimento Wi-Fi molto più veloce. E con la possibilità di continuare ad utilizzare il vostro dispositivo mentre eseguite la sincronizzazione, sarà molto comodo avere a portata di mano la sincronizzazione Wi-Fi.

Via | GIZMODO

Una delle nuove caratteristiche più interessanti presenti nell’iOS 5 è la liberazione dal cavo USB. Adesso, potete comodamente sincronizzare musica, film…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.