Apple brevetta gesture 3D per comandare i dispositivi a distanza

Apple sta studiando nuove modalità di interazione con i dispositivi, come l’utilizzo di gesti delle mani per navigare e controllare un sistema di videoregistrazione senza toccare nulla. Una nuova domanda di brevetto chiamata “Real Time Video Process Control Using Gestures” è stata oggi pubblicata all’ufficio Patent and Trademark degli Stati Uniti.

Il nuovo brevetto pubblicato è relativo alla registrazione e all’editing di video su dispositivi iOS o Mac. I nuovi gesti possono però essere compiuti anche a distanza, senza cioè toccare direttamente i dispositivi o parti di questi.

Il brevetto fa notare infatti che possiamo interagire con i dispositivi tramite gesture bidimensionali o tridimensionali, interpretabili tramite sensori ad infrarossi o sensori ottici. I nuovi gesti potrebbero quindi sostituire quelli effettuati direttamente dal touchscreen o dal pad dei dispositivi.

Un’immagine a corredo del brevetto mostra un video registrato con iPhone che viene trasmesso senza fili, tramite Bluetooth, in tempo reale ad un iPad, dove l’utente può effettuare alcune modifiche. Data la grande quantità di dati scambiati, la soluzione Apple prevede un video processing in real-time, identificando gli oggetti ed i volti delle persone automaticamente. Riconosciuto un soggetto, il dispositivo sarebbe in grado di inquadrare e zoomare su questo, con la necessità di un contributo minimo o nullo da parte dell’utente.

L’invenzione pubblicata questa settimana dall’ufficio brevetti era stata presentata ad Aprile 2010 è firmata da Benjamin A. Rottler e Michael Ingrassia.

Apple sta studiando nuove modalità di interazione con i dispositivi, come l’utilizzo di gesti delle mani per navigare e controllare un sistema di videoregistrazione senza toccare nulla. Una…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: