HP considera la vendita di webOS a diverse compagnie tra cui Oracle

La compagnia statunitense Hewlett-Packard (HP), una delle maggiori produttrici di PC desktop e laptop, è ancora intenzionata a vendere il sistema operativo mobile webOS, anche se la cifra di vendita potrebbe essere inferiore ai 1,2 miliardi di dollari originariamente spesi per l’acquisto della piattaforma da Palm.

Secondo Reuters, che cita alcune fonti anonime, HP sta valutando la vendita di webOS accordandosi con un prezzo che potrebbe far recuperare all’azienda parte delle centinaia di milioni di dollari spesi. Alcune aziende sembrano molto interessate all’acquisto, ma  Oracle Corp pare sia tra i buyer più probabili.

HP si avvale dei servizi della banca d’investimento Bank of America Merrill Lynch, che valuta i pro ed i contro circa la vendita o lo sviluppo del sistema operativo webOS. Purtroppo ne’ il colosso dei computer, ne’  Bank of America hanno voluto commentare la faccenda.

Ricordiamo che HP ha acquistato Palm nel mese di Aprile dello scorso anno per ben 1,2 miliardi di dollari. L’investimento è stato fatto per l’interesse della piattaforma  webOS, sistema operativo degli smartphone Palm Pre. Il sistema operativo è stato poi sviluppato per adattarlo agli schermi di un tablet. Commercializzando un tablet dotato di un sistema operativo proprietario, HP avrebbe voluto competere con il grande successo dell’iPad.

Via | AppleInsider

La compagnia statunitense Hewlett-Packard (HP), una delle maggiori produttrici di PC desktop e laptop, è ancora intenzionata a vendere il sistema operativo…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.