Il celebre contratto di fondazione di Apple sarà venduto all’asta il prossimo 13 Dicembre

Quest’oggi Bloomberg ha dichiarato che il documento stilato per fondare formalmente la società Apple Computer, sarà venduto alla casa d’aste Sotheby’s il 13 Dicembre. Il valore stimato è di 150.000 dollari.

Il contratto è formato da tre pagine ed è datato 1 Aprile 1976. Le firme sono quelle dei tre fondatori di Apple: Steve Wozniak, Steve Jobs e Ronald Wayne. Si stima che il contratto sarà venduto per una cifra compresa fra  100.000$ e 150.000$.

In origine il contratto era di Ronald Wayne, che ha giocato una parte fondamentale nella costruzione della società, convincendo l’esperto di circuiti Steve Wozniak a parteciparvi. Lo sforzo compiuto da Wayne gli valse il 10 % della società, che però abbandonò pochi giorni dopo, il 12 Aprile 1976. Come si legge sulla biografia scritta da Walter Isacsoon:

Appena undici giorni dopo, tornò nell’ufficio della contea di Santa Clara con una “dichiarazione di recesso”  e un emendamento dell’accordo societario. <<In virtù di una revisione degli accordi delle parti e tra le parti” iniziava il documento, “Ron Wayne d’ora in avanti cesserà di rispondere alla qualifica di “socio”.>> Si rilevava inoltre che, a saldo del suo 10 % della società, avrebbe ricevuto 800$, e poco tempo dopo altri 1500$.

Il lotto dell’asta contiene anche anche la modifica del contratto apportata da Wayne, che si ritirò dalla società perché temeva di essere responsabile in prima persona degli eventuali debiti della società. Se fosse rimasto e avesse mantenuto la sua partecipazione del 10%, alla fine del 2010 avrebbe avuto un capitale di 2,6 miliardi di dollari.

Via | Macnn

Quest’oggi Bloomberg ha dichiarato che il documento stilato per fondare formalmente la società Apple Computer, sarà venduto alla casa d’aste Sotheby’s il 13…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: