Wozniak: i telefoni Android sono un fallimento come Lisa o Apple III

Il co-fondatore della Mela è stato ospite, la scorsa settimana, di un convengo in India durante il quale si è lasciato scappare alcune dichiarazioni sullo stato attuale del settore degli smartphone. Secondo Woz, i telefoni che montanto il sistema operativo mobile di Google sono un vero fallimento, proprio come lo furno all’epoca Lisa o l’Apple III.

L’Apple III fu un fallimento, Lisa fu un fallimento e il Macintosh fu anch’esso un fallimento. Soltanto grazie ad un continuo miglioramento e a ripetute e sostanziali modifiche siamo riusciti, in seguito, a renderlo un buon computer…

Se i ragazzi ad Apple avessero avuto la possibilità di costruire la macchina dei loro sogni, questa si sarebbe rilevata un successo. Al contrario invece il prodotto fu il frutto delle decisioni dei manager…

I responsabili del Marketing erano i responsabili delle pessime decisioni che secondo me vennero prese all’epoca. C’erano difetti nell’hardware. E così venne lanciato sul mercato un prodotto che era destinato ad essere un insuccesso tale che, anche se a distanza di un anno vennero fatti degli aggiustamenti, il mercato continuò a non apprezzare. La stessa cosa accade oggi con gli smartphone. I dispositivi di oggi vengono immessi sul mercato con terribili problemi. E, sebbene questi errori possano essere risolti, i dispositivi in quesitone non si rivelano dei successi, perdendo l’occasione di diventare dei must-have.

Probabilmente le parole di Wozniak sono state troppo forti e troppo influenzate dall’affetto che lega questo personaggio ad Apple. Non tutti gli smartphone, attualmente sul mercato oltre al melafonino, sono dei totali insuccessi. E a volte la stessa società californiana ha preso qualche spunto, anche se più a livello software che hardware, dai suoi concorrenti. Voi cosa ne pensate?

Via | CultofMac

Il co-fondatore della Mela è stato ospite, la scorsa settimana, di un convengo in India durante il quale si è…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: