Apple produce chip più avanzati rispetto ad Intel?

Intel è la più grande azienda produttrice di microprocessori e leader nel settore, ma Apple potrebbe avere una posizione di vantaggio sulla storica azienda, data la situazione attuale riguardo i chip specifici per i dispositivi mobili. Secondo un nuovo report, il design del chip A5 potrebbe portare l’azienda di Cupertino allo sviluppo di un proprio chip per MacBook.

Gus Richard, analista senior di Piper Jaffray, ha notato che mentre Intel si è focalizzata sulla produzione di processori general purpose sempre più potenti, Apple si è concentrata invece in System on a Chip (SoC) – come ad esempio l’A5 –  migliori dei prodotti Intel sotto alcuni importanti aspetti. Infatti concentrandosi su chip destinati a dispositivi mobili, Apple è stata in grado di raggiungere caratteristiche importanti per i consumatori quali la capacità di avvio dei dispositivi quasi istantanea ed il basso consumo di energia.

I System on a Chip sono circuiti integrati che contengono in un unico chip il processore, la memoria ed altre periferiche utili per il dispositivo. Intel dovrebbe incominciare a produrre SoC nel 2013 e data l’esperienza dell’azienda nei semiconduttori, oltre alla possibilità di poter produrre internamente i chip progettati, il primato di Apple potrebbe essere facilmente raggiunto.

D’altro canto, mentre Intel si avvicina ad i SoC, il colosso di Cupertino potrebbe iniziare a progettare processori general purpose per i propri MacBook, sfruttando i risultati già raggiunti per i chip attualmente inclusi nei dispositivi iOS. Tuttavia è improbabile che i chip basati su processore ARM siano all’altezza dei processori sviluppati da Intel, ma in ogni caso la visione di Richard risulta molto interessante.

Via | CultOfMac

Intel è la più grande azienda produttrice di microprocessori e leader nel settore, ma Apple potrebbe avere una posizione di…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: