Apple fra le 10 migliori aziende per cui lavorare secondo i dipendenti

Glassdoor.com ha pubblicato un nuovo sondaggio attraverso il quale è stata stilata una classifica delle migliori aziende per le quali è meglio lavorare. Apple si colloca nella top 10 di questo speciale ranking, accanto ai giganti Facebook e Google.

 


Glassdoor.com ha rilasciato i risultati del suo report annuale “Employees’ Choice awards 2012”, con la Apple che ha ottenuto un punteggio “satisfied” di 3,9 su 5,o. Il sondaggio ha ancora più valore se si considera che solo pochi mesi fa, nello stesso  sondaggio, la Apple aveva un punteggio di 3,7 ed era risultata al  22° posto.

Il sito ha utilizzato 20 domande per determinare il grado di soddisfazione dei dipendenti su opportunità di lavoro, comunicazione, compensi e benefits, il morale, il riconoscimento, la senior leadership, l’equilibrio lavoro/vita, l’equità ed il rispetto verso le altre 65.000imprese.

La forza lavoro di Apple è sicuramente in rapida crescita,  a partire da Settembre, la società può contare su 60.400 dipendenti a tempo pieno, contro i 49.400 nell’anno finanziario 2010. Quasi il 60 per cento di questi lavoratori è impiegato nella forza vendita dei retail.

A proposito della grande espansione e crescita del personale, Steve Jobs, nello scorso Giugno aveva dichiarato di star combattendo per ottenere una sede più grande in Cupertino e nelle città limitrofe. Il progetto esisterebbe già ed è questo edificio circolare a forma di astronave mostrato in foto, ospiterebbe fino a 13 mila dipendenti.

                                         

Via | AppleInsider

Glassdoor.com ha pubblicato un nuovo sondaggio attraverso il quale è stata stilata una classifica delle migliori aziende per le quali è meglio…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: