Una completa e illustrata storia di iOS che tutti i fan di Apple dovrebbero leggere!

Dieter Bohn del “The Verge” ha pubblicato una specie di guida/storia di iOS, ovvero una piccola panoramica del sistema operativo mobile di Apple davvero ben illustrato, informativo, storico e completo di tutti i processi che hanno portato questo sistema operativo ad aggiungersi alla nostra quotidianità.

Noi ci limiteremo a riassumervela in poche righe, ma se volete approfondirla potrete visitare questo indirizzo dove è presente per intero in lingua inglese molto chiara e per nulla difficile.

L’articolo/guida racconta e descrive in maniera dettagliata tutto ciò che accadde da iOS 1.0, ovvero dai tempi dell’iPhone 2G, quindi se avete del tempo libero da dedicare ne consigliamo la lettura.

In quella che è stata considerata la più grande presentazione di un prodotto tecnologico, Steve Jobs va a presentare il suo nuovo gioiello, figlio di anni di lavoro. Il 10 Gennaio 2007 arrivò il grande momento. A quasi 5 anni da allora, iPhone, iPad e iPod touch hanno letteralmente ridefinito il disegno dell’intero mondo del mobile computing. Quel mondo si mosse così rapidamente che ad oggi iOS viene considerato quasi un vecchio sistema operativo ancora in sviluppo! Ciò non implica che esso sia sottodimensionato, anzi il contrario. Attraverso questa affermazione va sottolineato il miglioramento incessante e coerente nel corso degli anni, che ha reso la società di Cupertino una delle più ricche al mondo.

Attualmente, il motore di Apple si chiama iOS 5. Offre una interfaccia intuitiva ma soprattutto una facilità di sviluppo sopraffina. La cosa notevole del mondo iOS è come il sistema operativo odierno sia davvero simile a quello del 2007, ricalcandone la base.

iOS è diventata la migliore piattaforma forse migliore e più apprezzata tra tutti.

Dieter Bohn del “The Verge” ha pubblicato una specie di guida/storia di iOS, ovvero una piccola panoramica del sistema operativo…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: