Trovato nella Stanford University del materiale per un museo Apple che poi non è stato costruito!

Più di vent’anni fa,  Apple iniziò la raccolta di tutti i suoi vecchi documenti, manuali, software, videocassette e materiale di marketing con l’intenzione di aprire un museo riguardante la Apple in un futuro prossimo.

Tuttavia nel 1997, il momento in cui Steve Jobs riprese il ruolo di CEO presso la società, i piani furono accantonati e i dirigenti dell’azienda Apple contattarono dei collezionisti presso la Stanford University, per donare l’intera collezione alla scuola “Silicon Valley Archives“. Dopo un paio di giorni, i collezionisti dell’università si sono recati nel quartier generale di Apple, riempendo due camion con vecchi materiali della società californiana.

La collezione ora viene definita come la più grande raccolta di materiali storici della Apple. Inoltre, dai rapporti della Associated Press per la raccolta dei materiali, si evince che in un luogo non specificato sono conservati alcuni dei materiali che precedentemente erano nel magazzino dell’università. Alcuni di questi sono stati già condivisi sul web, ma all’elenco mancano ancora molti pezzi.

Via | TheNextWeb

Più di vent’anni fa,  Apple iniziò la raccolta di tutti i suoi vecchi documenti, manuali, software, videocassette e materiale di marketing con l’intenzione di aprire un…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: