Apple supera il suo massimo storico di 427$ per azione e chiuderà la giornata con un valore di mercato vicino ai 400 miliardi di dollari!

AAPL, una sigla che i più conosceranno, quella con cui Apple è quotata in borsa. Quattro lettere che nel mercato azionario mondiale da oggi hanno un peso ancora più forte. La società di Cupertino ha infatti registrato il suo massimo storico raggiungendo i 427$ ad azione.

La notizia arriva in una settimana ricca di novità, come quelle provenienti dal Consumer Electronic Show di cui vi stiamo costantemente aggiornando. Questi, tra l’altro, sono i giorni che precedono la conference call sui guadagni del primo trimestre Apple.

Il record è stato raggiunto questa mattina col picco di 427$ e una quota di mercato pari a 398 miliardi di dollari. Un valore decisamente alto se consideriamo che è appena sotto a Exxon Mobile, nota compagnia petrolifera, che è valutata 408 miliardi di dollari.

Come sottolineato da Philip Elmer-Dewitt, di Fortune, la società aveva superato la soglia di 426,70$ solo lo scorso ottobre. È interessante notare che, sull’onda delle crescite, molti analisti hanno aumentato le loro precedenti stime di vendite di melafonini per il trimestre di dicembre. Goldman in particolare ha alzato la stima di vendite di iPhone a 31 milioni di unità, in crescita rispetto alla precedente stima di 30,2 milioni. Anche Needham ha notevolmente aumentato la propria proiezione passando da una prima di 28 milioni di unità all’ultima di 32 milioni di unità.

A proposito, l’iPhone oggi compie 5 anni, e se oggi a Cupertino possono festeggiare un’altro nuovo record, in parte (o soprattuto) lo devono anche al magico melafonino. Auguri!

AAPL, una sigla che i più conosceranno, quella con cui Apple è quotata in borsa. Quattro lettere che nel mercato…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: