Call of Duty ELITE approda su iOS, ecco la recensione di iSpazio

Ve l’avevamo detto a metà settembre, poi Activision l’ha ritardata a causa dell’instabilità dei server, ma ora è qui: stiamo parlando dell’applicazione ufficiale del servizio Call of Duty ELITE e di seguito vi proponiamo una piccola recensione per illustrare il funzionamento di questo programma.

Nella schermata principale, l’applicazione presenta due bottoni laterali:

  1. Quello di sinistra permette di effettuare il logout, leggere il contratto di privacy/termini di servizio ed acquistare altre app di Activision;
  2. Quello di destra permette di cercare, tramite ID, un giocatore ed esaminare la sua scheda del profilo
L’applicativo è quindi diviso in quattro sezioni principali: prima di illustrare cosa offrono queste “parti”, ricordiamo che coloro che giocano a Modern Warfare 3 da PC non potranno utilizzare quest’applicativo in quanto al profilo ELITE è possibile collegare esclusivamente un account PS3 o XBOX Live.

In questa prima sezione l’utente avrà a disposizione statistiche ben dettagliate sul suo profilo giocatore: potrà infatti controllare quanta XP ha bisogno di guadagnare prima di raggiungere un nuovo livello, verificare il proprio rateo, la percentuale di vittoria e la modalità in cui sono stati effettuati più match.

Ciò che merita una particolare menzione in questa schermata è il “calcolatore di livello“: inserendo il livello a cui si vuole arrivare tramite determinate ore di gioco, l’applicazione sarà in grado di fornire un calcolo approssimativo di quante settimane saranno necessarie all’impresa e la relativa XP.

“Match recenti” offre dei grafici molto precisi sull’andamento delle ultime partite disputate: premendo poi sul pallino/rettangolo (in base alla modalità di visualizzazione che avete scelto) è possibile vedere anche le statistiche con cui si è concluso il match disputato e la classifica. Premendo il pulsante Edit è possibile invece modificare il valore rappresentato nei grafici con:

  1. Rateo;
  2. Uccisioni;
  3. Morti;
  4. Colpi alla testa;
  5. Punteggio;
  6. Punteggio per minuto;
  7. Assist;
  8. XP

Mentre si visualizzano le statistiche di una delle ultime partite giocate c’è la possibilità di cambiare rapidamente il match da visualizzare attraverso una piccola slide bar.

La sezione “Classi personalizzate” è di sicuro la parte più interessante di tutta l’applicazione (e a mio parere anche di tutto ELITE): qui infatti è possibile personalizzare le proprie classi di gioco in tutto e per tutto e inviare i cambiamenti ai server di questo servizio di Activision, in modo che la prossima volta che si effettua una partita a Modern Warfare 3 siano presenti le modifiche.

Anche in questa parte dell’applicativo è presente una slide bar che permette lo scorrimento veloce tra le varie opzioni da personalizzare come la scelta delle abilità, delle granate etc.

Nell’ultima parte dell’applicazione è possibile tenere traccia delle sfide completate/da completare proposte dagli sviluppatori di Infinity Ward. Mentre l’utente visualizza le varie “imprese” proposte, può anche decidere di riordinarle in base ai seguenti criteri:

  1. Ordine alfabetico;
  2. Prossimo al completamento;
  3. Più XP di premio;
  4. % di completamento;
  5. Completata

Da segnalare anche la possibilità di mettere in evidenza in un’apposita sottosezione del programma tutte le sfide che si desidera al fine di completarle.

In sintesi, quindi, l’app ufficiale di ELITE è stata costruita con una bellissima interfaccia grafica e non si sentono per niente i rallentamenti di cui soffriva il servizio durante i primi mesi di vita: è proprio il caso di dire che l’attesa è valsa la pena!

Call of Duty ELITE è disponibile gratuitamente su App Store, richiede iPhone 3Gs/4/4S, iPod Touch 3G/4, iPad e necessita minimo di iOS 4.2 per un corretto funzionamento. L’applicazione è localizzata in inglese.

N.B.: Per far funzionare Call of Duty ELITE, dopo la registrazione sul portale, è necessario scaricare gratuitamente il programma che trovate sull’XBOX Live/Playstation Network e giocare almeno una partita a Modern Warfare 3 per permettere ai due sistemi di effettuare la sincronizzazione dei dati.

 

Ve l’avevamo detto a metà settembre, poi Activision l’ha ritardata a causa dell’instabilità dei server, ma ora è qui: stiamo parlando…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: