ioStudio, una nuova applicazione per gli studenti delle scuole superiori di primo e di secondo grado | Anteprima iSpazio

Lo sviluppatore Andrea Oliva, già famoso su App Store per iLetteratura e su Cydia per diversi tweak, ha di recente inviato una nuova applicazione ad Apple e ha deciso di condividere in anteprima con noi di iSpazio la sua ultima fatica.

Il programma, realizzato con un’interfaccia grafica molto elementare, è diviso principalmente in tre sezioni: Scuola media, Scuola superiore e Università. Tolta la categoria “Università” (in cui è presente solo la possibilità di compilare un piccolo libretto universitario e di aggiungere un esame), nelle altre due sarà possibile consultare gli argomenti di tutte le materie che si studiano durante questi otto anni : a partire dall’Italiano arrivando fino al Greco e passando per la geometria, su ioStudio è possibile trovare di tutto.

Le materie sono state tutte disposte in ordine e sono facilmente consultabili: cliccando su una di queste si presenterà anche la possibilità di avviare una ricerca di un particolare argomento che desideriate.

Da ogni sezione è possibile anche accedere a ciò che viene chiamato “Utility per lo studente”. L’utente qui infatti potrà, oltre ad arrivare su Wikipedia, inserire:

  • Le informazioni necessarie per completare un proprio profilo;
  • L’orario scolastico;
  • Le verifiche che si svolgeranno;
  • Le visite d’istruzione effettuate/che si effettueranno;
  • Il nome dei propri professori;

ioStudio sarà presto disponibile su App Store per 0,79€: lo sviluppatore ci ha già fatto sapere che al lavoro su una nuova versione in cui verrà migliorata la grafica e aggiunti dei nuovi argomenti.

 

Lo sviluppatore Andrea Oliva, già famoso su App Store per iLetteratura e su Cydia per diversi tweak, ha di recente…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: