Steve Wozniak risponde sul suo utilizzo degli smartphone Android: “il giornalista ha esagerato”

Steve Wozniak ha rilasciato recenti dichiarazioni sul sistema operativo mobile di Google, parlando della frequenza di utilizzo dei dispositivi Android e lasciando intendere che iOS ha parecchie limitazioni. Oggi Wozniak risponde ad un utente su Facebook, ammettendo che il giornalista che lo ha intervistato ha esagerato nel riportare le dichiarazioni.

Steve Wozniak risponde su Facebook all’utente che linka l’articolo in cui si parla del suo rapporto con il sistema operativo di Google. Il co-fondatore di Apple ci tiene a precisare che l’articolo è stato letto da molte persone, ma il giornalista ha letteralmente esagerato con le dichiarazioni. Ecco quanto scritto da Wozniak:

Grazie. L’hanno letto molte persone. Il giornalista originario ha esagerato lasciando fuori il contesto, e altri giornalisti hanno esagerato ulteriormente con titoli ingannevoli che non sono veri. Per me l’onestà viene prima nella vita. La cosa divertente è che, se hai parlato con le persone che mi circondano, difficilmente si ricordano di quando risposi ad una chiamata con Android, feci una telefonata con Android, o usai un Android per cose diverse dalla navigazione. Ma questi articoli fanno pensare che io abbia abbandonato il mio iPhone. Ha Ha

La risata finale di Wozniak, lascia intendere che non smetterà mai di usare il proprio iPhone e che lo vedremo quindi sempre in fila al lancio dei nuovi prodotti Apple. Questo non significa che, da grande appassionato di tecnologia, non possa provare i dispositivi concorrenti per il solo gusto di farlo.

Grazie a Gabriele per la segnalazione

Steve Wozniak ha rilasciato recenti dichiarazioni sul sistema operativo mobile di Google, parlando della frequenza di utilizzo dei dispositivi Android…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: