Un gruppo di attivisti protesterà oggi all’Apple Grand Central per le condizioni lavorative Foxconn

Alcune associazioni stanno conducendo una guerra contro le cattive condizioni di lavoro del colosso cinese Foxconn, il quale collabora strettamente con Apple per la produzione dei suoi dispositivi.

I gruppi di attivisti SumOfUS e Change.org, hanno affermato che circa oltre 35.000 persone hanno firmato la loro petizione online per “fermare gli abusi sui lavoratori” in sole 24 ore. Oggi i gruppi hanno annunciato di aver intenzione di raccogliere circa 250.000.

Una protesta andrà in scena oggi alle ore 10.00 (16.00 ora italiana) di fronte a nuovo Apple Store  della Grand Central Terminal e vedrà tra i partecipanti i rappresentati di entrambe le associazioni. Mark Shields di Change.org ha definito “raccapricciante” l’abuso di lavoro nelle fabbriche Foxconn e le condizioni lavorative sono definite scioccanti.

Le due associazioni dei consumatori chiedono che il produttore di iPhone rilasci una strategia di tutela dei lavori in quanto i continui suicidi e incidenti sono sintomo dell’eccessiva pressione sui lavoratori, costretti a soddisfare ritmi produttivi molto elevati. Le associazioni inoltre chiedono che Apple pubblichi i risultati della valutazione effettuata dalla Fair Labor Association nella quale sono riportati i nomi dei fornitori per cui si riscontrano gravi violazioni.

Potete leggere la petizione qui.

Via  | BGR