Mountain Lion e iOS: secondo Gartner la fusione è ancora lontana

Col rilascio di OS Mountain Lion, che sarà disponibile al pubblico la prossima estate, in tanti si sono chiesti se questo fosse un punto di unione tra iOS e il sistema fisso di Apple. In un’intervista al NYT, Gartnerberg ha affermato che la fusione non è ancora vicina.

Parlando al New York Times, Michael Gartenberg ha condiviso alcuni suoi pensieri riguardo la fusione tra Mac OS e iOS.

Evidenziando che l’unificazione tra mobile e desktop di solito comporta la creazione di “dispositivi ibridi”, Gartenberg ha puntualizzato più sul fatto che Apple sta portando alcune delle funzionalità iOS su desktop per una questione di marketing: invogliare gli utenti iOS a comprare computer Apple e viceversa.

Quando si tenta di unificare tali dispositivi, si finisce col creare devices strani. OS X è alla ricerca di una maggiore affinità con iOS per la creazione di una familiarità tra le piattaforme Apple, in modo da rendere i clienti più fedeli al marchio. Più l’ambiente risulta familiare, più alta è la compatibilità tra vari dispositivi, maggiore è la possibilità che i consumatori si rivolgano verso questo tipo di soluzioni.

A questo proposito, Jason Snell, direttore editoriale di Macworld, ha aggiunto:

“Penso che Apple stia cercando, in generale, di portare i propri prodotti ad essere tutti parte della stessa famiglia”

Il rapporto arriva pochi giorni dopo la scoperta dell abbandono da parte di Apple della parola “Mac” dal marchio del sistema operativo. Mountain Lion è così destinato a diventare la prima delle release del sistema desktop di Cupertino con suffisso “OS X” e sembra essere il punto di inizio per una futura fusione tra i due sistemi della mela morsicata.

Via | RazorianFly