Apple e altri produttori accettano nuove norme per la tutela della privacy

Il procuratore generale della California D. Kamala Harris ha annunciato oggi l’accordo stretto da 6 grosse società dell’high-tech le quali concordano sull’introduzione di nuove regole di tutela della privacy delle persone da quelle App indiscrete.

L’accordo è stato siglato da Apple, Google, Amazon, Hp, Rim e Microsoft e vedrà tutte le imprese impegnate per la tutela dei dati dei propri consumatori tramite l’implementazione di nuovi standard. Il procuratore Harris ha commentato:

L’accordo tra i diversi soggetti è disegnato per assicurare che le applicazioni mobili siano in accordo con il California Online Privacy Protection Act. Gli atti richiedono agli operatori di siti web commerciali e servizi online che collezionano informazioni personali di cittadini californiani, di pubblicare in chiaro la loro politica sulla gestione della privacy.

Il nuovo accordo sottoscritto da Apple e le altre società porterà all’introduzione di un metodo di visualizzazione in chiaro della politica di trattamento dei dati personali dell’utente prima che quest’ultimo scarichi un’applicazione. Il procuratore generale ha in programma di incontrare le aziende nei prossimi sei mesi per valutare i progressi adottati. Un recente studio ha rilevato che purtroppo solo il cinque per cento di tutte le applicazioni mobili hanno una politica di gestione della privacy.

Via | imore

Il procuratore generale della California D. Kamala Harris ha annunciato oggi l’accordo stretto da 6 grosse società dell’high-tech le quali…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: