Proview denuncia Apple negli Stati Uniti per aver agito in malafede

Tra Apple e Proview non scorre certamente buon sangue. I rapporti tra le due aziende è da tempo in conflitto a seguito della rivandicazione del marchio iPad da parte della cinese Proview Shenzhen, la quale ha deciso di proseguire la sua battaglia legale anche negli Stati Uniti denunciando per l’appunto Apple.

La società cinese Proview è stata una dei più grandi produttori mondiali di display. Negli ultimi tempi la società, sommersa da debiti, ha presentato istanza di fallimento uscendo definitivamente dal mercato. Alla base della disputa con Apple c’è la rivendicazione del marchio iPad. La società cinese sostiene infatti di essere la proprietaria di tale nome e aveva avvertito che la casa di Cupertino avrebbe potuto continuare ad utilizzare il marchio iPad in Cina solo dopo una adeguata ricompensa, stimata attorno ai 2 miliardi di dollari.

Proview aveva già dichiarato battaglia legale in territorio Cinese ottenendo vittoria in alcuni tribunali. Infatti le vendite del tablet sono state bloccate in alcune cittadine cinesi mentre nella grande Shanghai il tribunale ha ritenuto che Apple potesse continuare la commercializzazione dell’iPad evitando così il blocco delle vendite.

Nonostante ciò, si apprende oggi che Proview ha citato in giudizio Apple anche negli Stati Uniti intentando una causa presso la Corte Superiore nella città di Santa Clara in California. La deposizione degli atti risale allo scorso 17 febbraio. Il cuore della denuncia in tal caso accusa Apple di aver agito con “oppressione, frode e/o malizia” durante la fase di acquisizione del marchio iPad. C’è da dire infatti che la Proview Taiwan, una collegata del gruppo Proview, vendette il marchio iPad il 23 dicembre del 2009 alla britannica IP Application Developement. Solo successivamente si venne a scoprire che tale compagnia era una setup creata da Apple proprio per ottenere il possesso di tale marchio.

Apple insiste dunque che il marchio è stato acquistato legalmente e che Proview rifiuta di onorare l’accordo di commercializzazione in territorio cinese. La sentenza più prossima verrà emessa il 29 febbraio dal tribunale di Guandong il quale in prima istanza ha emesso il verdetto schierandosi nei confronti di Proview mentre staremo a vedere come proseguirà la causa negli Stati Uniti.

Via | Tuaw

Tra Apple e Proview non scorre certamente buon sangue. I rapporti tra le due aziende è da tempo in conflitto…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: