Annunciato il nuovo Corning Gorilla Glass 2, da anni il vetro più utilizzato dalle aziende produttrici

Corning ha annunciato ieri che le prime forniture di Gorilla Glass 2 sono state inviate ai propri partner. La seconda generazione del Gorilla Glass è del 20% più sottile rispetto all’originale senza sacrificarne forza o prestazioni.

 

“La nuova composizione del vetro, il Gorilla Glass 2, permetterà ai dispositivi una maggiore sottigliezza e lucidità, rendendo le immagini più luminose e donando una maggiore sensibilità al tocco, offrendo quindi una soluzione ideale per i più recenti smartphone, tablet e personal computer” ha detto David R. Velasquez, Global Director del marketing e delle operazioni commerciali Corning.

Corning Gorilla Glass è utilizzato da più di 30 grandi marche per un totale di circa 600 modelli, coprendo oltre 600 milioni di dispositivi in tutto il mondo. La società presume che i primi dispositivi dotati di questo nuovo vetro saranno resi disponibili già nel mese di aprile/maggio.

Di seguito vi riproponiamo qualche punto del comunicato stampa della società:

Corning Incorporated ha inviato le prime forniture di Corning Gorilla Glass 2 ai produttori di dispositivi che hanno intenzione di utilizzarlo.

“Da quando abbiamo presentato il Gorilla Glass 2 al CES del mese scorso, abbiamo ricevuto richieste da oltre la metà dei nostri attuali clienti, che hanno spedito i primi ordini ed intendono avviare la produzione per poter rendere disponibile il prodotto finito nel primo trimestre di quest’anno” ha detto David.

Introdotto nel 2007, il Corning Gorilla Glass è diventato oggi il vetro di copertura più diffuso, grazie alla sua notevole resistenza.

Via | Bgr

Corning ha annunciato ieri che le prime forniture di Gorilla Glass 2 sono state inviate ai propri partner. La seconda…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: