Scoperta una nuova vulnerabilità nei browser di iOS, Android e BlackBerry

La sicurezza, o la sua mancanza, è un argomento molto caldo in questi giorni anche nel mondo mobile. Sembra che le cose potrebbero diventare sempre peggio, piuttosto che migliorare. A cadenza sempre più breve saltano fuori nuove falle di sicurezza o problema di privacy. Minacciando di girare per tutti gli smartphone, l’ultima vulnerabilità trovata è forse la più preoccupante di tutte.

Il problema che può o non può sollevare criticità rilevanti, è nato perché la maggior parte dei browser degli smartphone tendono ad essere tutti basati sulla stessa architettura. Il problema di questa standardizzazione è che quando una vulnerabilità ne colpisce uno, tende ad influenzare tutti.

Questo è esattamente ciò che sta accadendo. L’azienda CrowdStrike Security ha evidenziato che il problema è un exploit del WebKit. La falla  potrebbe consentire l’esecuzione remota di codice sui sistemi infetti da malware, e che l’infezione può iniziare semplicemente cliccando un link su una pagina web.

Ovviamente questo è solo una parte del problema. CrowdStrike sostiene che è già riuscita ad adattare alcuni malware Android che è possibile diffondere in questo modo, il ché provoca una certa preoccupazione. La notizia che il malware esistente su Android potrebbe essere utilizzato in combinazione con questa vulnerabilità, suggerisce ovviamente che Google OS è maggiormente a rischio rispetto ad altri, ma questo non significa che Apple, RIM e tutti gli altri possano dormire sonni tranquilli.

Ci si aspetterebbe di vedere rapidamente degli aggiornamenti prima che diventi un problema troppo diffuso. Comunque sia non c’è motivo di preoccuparsi, ancora, finchè non sapremo con certezza con che tipo di virus avremo a che fare.

Via | RedmondPie

La sicurezza, o la sua mancanza, è un argomento molto caldo in questi giorni anche nel mondo mobile. Sembra che le cose potrebbero…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: