iCloud: Apple alla ricerca di un team di ingegneri specializzati

Nella giornata di venerdì Apple ha pubblicato una dozzina di offerte di lavoro per posizioni collegate ad i servizi iCloud. Questa notizia da la riprova, semmai ce ne fosse bisogno, dell’importanza strategica che la casa di Cupertino dedica e dedicherà in futuro ai servizi web-based.

 

Il CEO di Apple, Tim Cook, ha indicato il mese scorso, durante una conferenza con gli investitori, che iCloud detterà la strategia dell’azienda “per il prossimo decennio o più.”

Apple ha dichiarato in questi annunci che è alla ricerca di ingegneri interessati a “sviluppare la prossima generazione di supporto cloud per iOS e OS X.”

L’elenco comprende le richieste di un Software Engineer Server iCloud, iCloud Engineer Server Java, due ingegneri capo per il software iCloud, due ingegneri software iCloud, più altre posizioni per esperti in java, c++, Windows e posizione tecniche di gestione del back-end.

Apple ha visto una rapida adozione di iCloud nel corso degli ultimi mesi. Tim Cook ha rivelato che ora ci sono più di 100milioni di utenti iCloud, contro 85 milioni di utenti nel mese di gennaio.

Il rilascio di OS X 10.8 Mountain Lion dovrebbe incrementare ulteriormente questa cifra, in quanto sarà la prima grande release OS X dal momento in cui iCloud è stato rilasciato. Mountain Lion sarà caratterizzato da una maggiore integrazione con iCloud rispetto al suo predecessore e consentirà agli utenti l’accesso automatico a una serie di funzioni semplicemente accedendo ad iCloud su Mac. Tuttavia molte delle richieste di assunzione riguardano la piattaforma Windows, ce lo fa intuire la richiesta per esperti in c++ e di ambiente Windows. Certamente Apple, pur offrendo una sinergia totale dei propri prodotti, non vuole tagliar fuori i propri utenti che posseggono un PC Windows based.

Via | AppleInsider

Nella giornata di venerdì Apple ha pubblicato una dozzina di offerte di lavoro per posizioni collegate ad i servizi iCloud….

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: