Samsung perde l’esclusività di un importante brevetto in Olanda

Samsung ha subito oggi una grande sconfitta legale in Olanda dove un giudice si è schierato a favore di Apple riguardo una disputa per l’utilizzo di un importante brevetto.

La decisione della Corte Distrettuale dell’Aia, Paesi Bassi, ha spiegato che Samsung non può perseguire un provvedimento ingiuntivo fino a quando Apple è disposta a negoziare un accordo di licenza, sotto la tutela dei termini dell’accordo FRAND, dei brevetti wireless. Samsung è obbligata di fornire la licenza di alcuni brevetti essenziali proprio in base a quanto stabilito dai termini FRAND ovvero secondo una logica equa, ragioanevole e non discriminatoria.

Inoltre la corte ha stabilito che Samsung non può far valere i propri brevetti 3G/UMTS  per tentare di bloccare le vendite dell’ultimo smartphone di Apple ovvero l’iPhone 4S in quanto:

La licenza è concessa, per estensione, ad Apple in quanto acquista chip baseband da Qualcomm e il tentativo di Samsung di risolvere il contratto di licenza con Qualcomm è da ritenersi fallito in quanto Samsung ha preso un impegno con ETSI, l’organismo di normalizzazione della tecnologia 3G, il quale garantirà l’irrevocabilità delle licenze dei brevetti 3G/UMTS.

Samsung e Apple hanno più di 30 cause legali tra di loro in quella che è un battaglia legale in costante crescita. All’inizio di marzo Samsung ha citato in giudizio Apple in Corea del Sud con l’obiettivo di bloccare le vendite degli iPhone e iPad a seguito della presunta violazione di tre brevetti.

Se da una parte le due aziende sono in combutta, dall’altra hanno una solida partnership in quanto l’azienda sudcoreana è fornitrice di alcuni componenti chiave come per esempio il display retina del nuovo iPad.

Via | Electronista

Samsung ha subito oggi una grande sconfitta legale in Olanda dove un giudice si è schierato a favore di Apple…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: