Apple pronta a migliorare il legame tra plastica e metallo nella costruzione dei prossimi iPhone

In una nuova domanda di brevetto depositata da Apple, l’azienda californiana pare intenzionata ad utilizzare nuovi metodi di fusione per metallo e plastica, invece degli inaffidabili adesivi. Vediamo meglio di cosa si tratta.

“Saldatura ad ultrasuoni di metallo e plastica”, è questo il titolo del brevetto che Apple ha depositato all’apposito ufficio americano. Come dice lo stesso titolo, si tratta di una saldatura ad ultrasuoni in grado di fondere la plastica sul metallo, in modo da rendere l’unione decisamente più robusto. 

Non è un concetto nuovo, ma è certamente più affidabile degli adesivi o degli altri materiali attualmente utilizzati.

Tuttavia il processo di saldatura diventa difficile quando si usano materiali con punti di fusione molto diversi come metalli e plastica. Materiali termoplasitici diventano liquidi a temperature relativamente basse, mentre i metalli richiedono temperature decisamente elevate per fondere.

L’idea sarebbe quindi di creare scocche metalliche con apposite irregolarità sulla superficie in modo che il materiale fuso – in questo caso la plastica – vi si possa adattare. La plastica, solidificandosi all’interno di queste scanalature, renderebbero il fissaggio decisamente più sicuro.

Questo metodo potrebbe essere esteso alla gamma iPod e chissà anche iPad oltre che ai componenti hardware interni. Vedremo ulteriori sviluppi di questa metodica nei prossimi mesi, chissà se già con l’arrivo del nuovo melafonino.

Via | AppleInsider

In una nuova domanda di brevetto depositata da Apple, l’azienda californiana pare intenzionata ad utilizzare nuovi metodi di fusione per…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: