La ITC ha deciso: Motorola non ha violato i brevetti Apple!

Motorola non ha violato alcun brevetto! Così finisce per la ITC la battaglia legale tra le due società durata un anno e mezzo. La commissione ha messo la parola fine a questa vicenda nella giornata di ieri, affermando che l’accusa di Apple è infondata ed il fatto non sussiste.

Tempo fa vi avevamo parlato dell’accusa mossa da Apple nei confronti di Motorola per via della violazione di tre brevetti relativi alla tecnologia multitouch. Ieri il giudice della International Trade Commission (ITC) ha sentenziato a sfavore di Apple.

I telefonini sotto accusa erano i Droid , Droid 2 , Droid X , Cliq , Backflip , Devour e Charm. Avrebbero violato brevetti sullo slide, il “pinch to zoom” e il tap.

Ricordiamo che nel mese di Ottobre 2010 Apple presentò una denuncia alla ITC per violazione brevetti da parte di Motorola. Qualche mese dopo, nel Gennaio 2011, era stata emessa la prima sentenza che andava a sfavore dell’azienda di Cupertino in quanto i giudici non riscontrarono violazioni.

Un mese dopo, a Febbraio, Apple preparò un nuovo attacco chiedendo il riesame del caso, conclusosi nella giornata di ieri con la conferma della sentenza precedente. Al momento l’azienda californiana ha come ultima possibilità quella di rivolgersi alla corte federale, portando nuove evidenze che possano portare ad un esito finale differente in proprio favore.

Questa battaglia legale è seguita con interesse da Google che, ricordiamo, è in procinto di acquisire Motorola per 12.5 miliardi di dollari.

Via | AppleInsider

Motorola non ha violato alcun brevetto! Così finisce per la ITC la battaglia legale tra le due società durata un…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: