La catena Best Buy vende tanti iPhone quanto i negozi retail di Apple

Nel 2008, Apple ha preso la decisione di permettere la vendita del proprio dispositivo mobile anche all’interno della catena americana Best Buy. Analizzando i dati di vendita, tale scelta si è rilevata per Apple molto vantaggiosa.

AllThingsD ha riferito, citando uno studio di “Consumer Intelligence Research Partners” (CIRP), che in queste ultime settimane i negozi Best Buy hanno venduto più iPhone di quanti ne abbia venduti la stessa Apple tramite i propri negozi.

CIRP ha monitorato negli Stati Uniti,gli acquisti di iPhone nell’intervallo di tempo da dicembre 2011 a febbraio 2012. Nel corso di tale periodo, emerge che il 76 % degli iPhone sono stati acquistati presso dei negozi fisici mentre i restanti 24% sono stati acquistati online.

La notizia più importante che emerge è però che la catena di elettronica Best Buy è responsabile di circa il 13% di tutte le vendite registrate nel periodo. Un risultato davvero positivo considerando che Apple stessa è responsabile di solo il 15%. Con circa 1100 punti vendita in tutto il mondo, Best Buy vanta una quantità di negozi circa quattro volte maggiore di quelli di Apple. Inoltre vale la pena notare che Best Buy è uno dei pochi rivenditori di iPhone anche per conto di terzi come i principali tre carrier americani: AT&T, Sprint e Verizon.

Indipendentemente da tutto ciò, il gigante dell’elettronica registra ancora numeri molto positivi, tanto da far invidia ai principali concorrenti. Sotto la voce “Other” troviamo gruppi come Walmart e Radio Shack, i quali rappresentano solo il 3% del mercato degli iPhone.

Via | idownloadblog

Nel 2008, Apple ha preso la decisione di permettere la vendita del proprio dispositivo mobile anche all’interno della catena americana…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: