Un brevetto rivela interessanti novità per l’assistente vocale di Apple

Apple ha mostrato interesse nel portare le funzionalità di Siri su altri dispositivi, come il Mac, tramite l’utilizzo di un iPhone per condividere le sue capacità di controllo vocale. Ciò è quanto si evince da un brevetto registrato dalla società californiana.

Il concept è stato rivelato in un brevetto incentrato su Siri, reso pubblico questa settimana, intitolato “Sistema di controllo vocale”. Esso descrive l’attuale sistema Siri trovato su iPhone 4S, ma aggiunge il nuovo elemento di accoppiamento con un secondo dispositivo elettronico per condividere il controllo vocale.

La presentazione osserva che il software di riconoscimento vocale in genere richiede hardware e software dedicati per funzionare correttamente. Come risultato, è vantaggioso avere la maggior parte del trattamento dei dati tramite un server remoto.

Siri potrebbe anche essere implementato nei dispositivi meno funzionali di un Mac, come il brevetto osserva che solo uno dei dispositivi elettronici compresi nella coppia ha bisogno di un microfono. Il dispositivo associato potrebbe essere collegato attraverso una connessione cablata e potrebbe ottenere la funzionalità di controllo vocale in quel modo.

Il brevetto illustra anche come insegnare nuovi comandi a Siri. Per esempio, potremmo insegnare a Siri come avviare una registrazione audio dicendogli semplicemente “Record”.

Insomma, questo brevetto apre la nostra immaginazione sui possibili utilizzi di Siri su dispositivi come i Mac e su possibili nuovi comandi da impartire al nostro assistente vocale.

Via | AppleInsider

Apple ha mostrato interesse nel portare le funzionalità di Siri su altri dispositivi, come il Mac, tramite l’utilizzo di un iPhone per condividere le sue capacità di…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.