Torino: debutta la cabina intelligente di Telecom Italia

Tramonta, dopo 60 anni, la cabina telefonica come la conosciamo noi. In effetti non giunge alla sua fine, semplicemente questo strumento di pubblica utilità rimarrà al passo con le nuove tecnologie, aggiungendo oltre alla funzione di chiamata “standard”, anche l’accesso ai servizi come il social networking, commercio, svago e tempo libero, luoghi turistici e mobilità.

Questo nuovo prototipo di cabina telefonica è realizzato da Telecom Italia in collaborazione con Ubi Connected, ed è stata sperimentata “sul campo” davanti al Politecnico di Torino, in collaborazione assieme al comune per la realizzazione del progetto “Smart Cities”, che parte direttamente dalla UE.

Non solo la cabina mette a disposizione la rete Wi-Fi, ma soddisfa anche in modo autonomo al suo fabbisogno energetico tramite un pannello fotovoltaico. Molto utile è anche la centralina rilevatrice del grado di inquinamento atmosferico, e altrettanto lo è il sistema di sicurezza videosorvegliata collegato direttamente con la centrale di Polizia.

 

Inoltre, se ancora non fossero terminati i suoi vantaggi, la nuova cabina telefonica intelligente vanterà ben sei colonnine per la ricarica di mezzi di trasporto elettrici nelle sue vicinanze.

Nel caso in cui voleste fornire vostre idee o proposte, Telecom ha avviato un contest sul suo sito www.cabinaintelligente.telecomitalia.com in cui chiunque può avanzare proposte, e la versione di prova di questa cabina sarà estesa sempre di più in tutte le città italiane, già a partire dalle prossime settimane, e durerà tutto l’anno corrente.

Via | ADNKronos

Tramonta, dopo 60 anni, la cabina telefonica come la conosciamo noi. In effetti non giunge alla sua fine, semplicemente questo…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: