iSmarrito: l’applicazione per bloccare Carte di credito e Bancomat arriva alla versione 2.0

[app 421756073]

iSmarrito è un’applicazione che ci permetterà di bloccare le nostre Carte di credito o Bancomat nel caso di smarrimento, e non solo, offre anche una pratica guida utile nel caso in cui perdiamo dei documenti. Oggi si aggiorna alla versione 2.0 con numerose novità. Vediamo insieme il changelog.

Questa applicazione è stata pensata con il preciso intento di assisterci in un momento così difficile come quello in cui si smarrisce qualcosa di prezioso come possono essere tutti i “nostri documenti” o le nostre “Carte di pagamento” sia in Italia che all’Estero.

In questa nuova versione 2.0 troviamo due piccole ma importante novità:

  • Grafica completamente rinnovata
  • Ottimizzazione immagini per Retina Display
  • Migliorata la navigazione dei contenuti
  • Importante aggiornamento numeri telefonici
  • Mappa di tutte le stazioni di Polizia in Italia

Oltre ad essere elencati tutti i numeri telefonici per bloccare il Bancomat e le Carte di credito dall’Italia o da qualsiasi altra parte del mondo in cui ci si trovi, in iSmarrito troviamo soprattutto una guida, chiara e semplice, che ci indica, sempre dall’Italia o nel mondo, i primi essenziali passi da seguire quando si smarriscono documenti come:

  • Carta d’identità
  • Passaporto
  • Patente
  • Codice fiscale / Tessera sanitaria
  • Assegni
  • Telepass / Viacard

iSmarrito è dipsonibile in AppStore ed è compatibile con iPhone, iPod touch e iPad. Richiede iOS 3.0 o successive.

[app 421756073] iSmarrito è un’applicazione che ci permetterà di bloccare le nostre Carte di credito o Bancomat nel caso di…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: