Walter Isaacson: Larry Page ha torto, la battaglia di Jobs contro Android era reale

Nella giornata di ieri vi avevamo riportato l’estratto di un’interessante intervista rilasciata da Larry Page – il co-fondatore di Google – durante la quale il manager aveva tenuto a precisare che la guerra tra Apple e la società di Mountain View non era reale. A distanza di qualche ora è arrivata la replica di Isaacson che, come molti di voi sapranno, è stato l’autore del libro sulla biografica di Steve Jobs.

Durante un intervento presso il Royal Institute lo scrittore ha confermato che la lotta di Jobs contro Google era reale, spiegando inoltre quali fossero le motivazioni alla base del comportamento del compianto CEO di Apple. Secondo quanto riportato da Isaacson, il rapporto tra Jobs e il colosso delle ricerche online era molto simile  a quello che Apple ebbe in passato con Microsoft, quando negli anni ’80 le due aziende si scontrarono a causa del “furto” da parte dell’azienda di Redmond dell’interfaccia grafica introdotta da Cupertino sui Mac.

“Ciò che fece infuriare Jobs non fu solfato il fatto che Microsoft prese la GUI di Apple, ma anche che la concesse in licenza ad altre aziende, come Dell, Compac e IBM, portando di fatto al dominio della stessa Microsoft. Quasi la stessa cosa è accaduata con Google quando l’azienda di Mountain View di fatto replicò l’iPhone e il suo iOS.”

Isaacson ha poi aggiunto che “iOS è stato quasi letteralmente copiato da Android. E dopo Google ha concesso in licenza il suo SO riuscendo così a sorpassare Apple in quota di mercato”.

Tuttavia, lo stesso Isaacons ha poi tenuto a precisare che da quando Tim Cook ha preso il controllo dell’azienda, c’è la percezione che le cose possano cambiare e che effettivamente si possa andare incontro ad una “pace” tra i due colossi.

Via | CultofMac

Nella giornata di ieri vi avevamo riportato l’estratto di un’interessante intervista rilasciata da Larry Page – il co-fondatore di Google…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.