Gli animalisti pensano che iOS possa aiutare a salvare le balene

Gli animalisti si battono sempre per varie cause e una di quelle più attive in questi anni è la salvaguardia delle balene. Essi sperano che iOS possa aiutare a salvare le balene dall’estenzione. Ma che nesso ci potrebbe mai essere tra un iPhone e una specie animale?

Le autorità marine stimano che il numero di balene attualmente esistenti sia tra i 350 ai 550 esemplari, rendendo quindi questo mammifero una specie in via di estinzione. Esse tuttavia rischiano di essere uccise non solo per via della caccia ma anche per la collisione mortale con le navi. Tra il 1970 e il 2007, un terzo delle balene decedute sono state vittime di collissioni con grandi imbarcazioni, quali navi crociere e portacontainer.

Quando esse vengono avvistate nelle vicinanze, la nave può variare la rotta o rallentare consentendo il passaggio del mammifero. Tuttavia il problema è che non sempre esso sono rilevate. Una recente app gratuita chiamata Whale Alert, sviluppata da EarthNC, utilizza il GPS e altre tecnologie per trasmettere i dati più recenti disponibili riguardanti la movimentazione delle balene nell’Oceano Atlantico del Nord. Patrick Ramage, direttore presso il Fondo Internazionale per il benessere degli animali di Yarmouth Port, Massachusetts, crede che iPhone e iPad con questa applicazione possono aiutare la protezione della specie.

Immagine per Whale Alert - Ship Strike Reduction for Right Whales

Whale Alert - Ship Strike Reduction for Right Whales

EarthNC, Inc
(0)
Gratuiti

Questo è solo un esempio di come i dispositivi iOS di Apple, ma in generale la tecnologia, sostenga buone cause. Si spera che l’applicazione sbarchi presto per altre piattaforme come Android e Windows Phone.

Via | Cultofmac

Gli animalisti si battono sempre per varie cause e una di quelle più attive in questi anni è la salvaguardia…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: