“Promuoviamo l’innovazione e combattiamo il monopolio di Amazon” Apple dichiara false le accuse del DOJ riguardo il cartello e-book

13/04/2012

Apple ha rotto il silenzio sulle accuse del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, secondo le quali la società avrebbe creato un cartello con 5 case editrici del paese per concordare i prezzi degli e-book, definendole “semplicemente false”.

 

Apple ha finalmente commentato nella tarda serata la causa antitrust del Dipartimento di Giustizia contro l’azienda. Che cosa pensa Apple di tutto ciò? A farsi portavoce della casa di Cupertino è Tom Neumayr che in una recente intervista ha dichiarato:

 Le accuse del Dipartimento di Giustizia nei confronti di Apple non sono affatto vere. Il lancio del iBookstore nel 2010 ha promosso l’innovazione e contrastato la concorrenza, rompendo la presa monopolistica di Amazon sul settore dell’editoria. Da allora i clienti hanno preferito gli eBook che sono più interattivi e coinvolgenti. Proprio come abbiamo permesso agli sviluppatori delle applicazioni di fissare i prezzi in App Store, la stessa cosa abbiamo fatto con gli editori permettendo loro di impostare i prezzi su iBookstore.

La causa antitrust sostiene che la strategia di Apple di permettere agli editori di stabilire i loro prezzi, richiedendo che essi non vendano i loro e-book a prezzi inferiori altrove, ed abbia così costretto i clienti a pagare cifre molto più alte di quelle che in realtà avrebbero dovuto pagare.

Via | iPhoneHacks

Apple ha rotto il silenzio sulle accuse del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, secondo le quali la società avrebbe…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.