Sergey Brim ora torna sui suoi passi rilasciando nuove dichiarazioni

Il cofondatore di Google, Sergey Brin, dopo le sue critiche ad Apple e Facebook legate alla scarsa libertà di internet a causa dei loro approcci al software estremamente chiusi, si è sentito in dovere di chiarire le sue parole pubblicate qualche giorno fa da  The Guardian.

Ecco, per chi non se la ricordasse, la frase incriminata riferita alle due società:

Forze molto potenti si sono schierate contro la libertà di internet su tutti i fronti. Sono più preoccupato di come lo ero in passato. E’ spaventoso.

Il chiarimento di oggi è arrivato tramite il social network Google+, dove Brin ha definito l’articolo come un “breve sommario di una lunga discussione“, credendo poi che i dettagli abbiano finito per essere degradati e distorti nei vari passaggi della notizia dalla fonte iniziale. Per chiarire la faccenda, Brin afferma che questi problemi siano al pari con la censura dei governi. Inoltre egli dice di avere molta ammirazione per Apple e Facebook. Ecco qui di seguito le sue nuove parole riprese dal post:

“Ho sempre ammirato i prodotti Apple. Infatti, scrivo questo post da un iMac e uso una tastiera Apple che ho amato per gli ultimi sette anni. Allo stesso modo, Facebook ha aiutato a collegare centinaia di milioni di persone, ed è stato uno strumento chiave per l’espressione politica e per la Primavera Araba. Entrambi hanno dato grandi contributi al flusso libero d’informazione intorno al mondo.”

Quindi non sembrano esserci più problemi quindi con Apple e Facebook, anche se molti di voi staranno già pensando che questo non sia altro che un intervento riparatore dopo le reazioni suscitate dalle prime dichiarazioni.

Via | TheVerge

Il cofondatore di Google, Sergey Brin, dopo le sue critiche ad Apple e Facebook legate alla scarsa libertà di internet a causa dei…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: