Solo una maglia o forse qualcosa di più? Una piccola riflessione sull’ultimo Live di Roma

Avrete sicuramente letto delle due fantastiche giornate che ci hanno visto protagonisti (ancora una volta) al vostro fianco per l’apertura del 2° Apple Store romano, il 10° nel nostro Paese. Proprio su quest’evento ho deciso di scrivere qualche riga per cercare di spiegare meglio quello che si prova in questo genere di eventi.

A differenza delle scorse volte, in questa particolarissima occasione non abbiamo portato a casa nessun nuovo device, ma forse la maglietta che siamo riusciti a prendere, nasconde un valore che difficilmente si riesce a cogliere. Chi decide di partecipare a questo genere di eventi sa benissimo che non è una vera e propria passeggiata, spesso, se non sufficientemente preparati, si rischia di vivere male la nottata e l’intero evento.

Non pensate che chi passa la notte fuori da un centro commerciale sia una persona priva di impegni nella vita, ci sono persone che hanno staccato dal lavoro da pochi minuti, molti hanno moglie e figli che li aspettano a casa, altri sono semplici studenti appassionati del settore.

Come dicevo in precedenza ci sono aspetti di questo genere di eventi che non posso essere descritti da una foto o da un video pubblicati su una pagina web per cercare di trasmettere le stesse emozioni alle persone che sono a casa. Questi aspetti vanno vissuti e noi cerchiamo di farlo sempre al massimo. Ogni volta notiamo che traspare la passione, la voglia di esserci, di confrontarsi con altre persone e, come nel nostro caso, l’amicizia che ci lega a persone straordinarie.

Il piacere di esserci e di condividere con il nostro pubblico questi momenti è qualcosa di fantastico, anche un semplice saluto o una battuta con molti di voi, riempie i nostri cuori di gioia e di consapevolezza di aver fatto bene il nostro lavoro. Queste emozioni sono fondamentali per darci la carica giusta per migliorare la nostra attività quotidiana.

Poi ci sono i colleghi degli altri blog: persone straordinarie che proprio come noi vivono la passione per i prodotti della casa di Cupertino e che, come noi, cercano di descrivere alla propria utenza come vengono vissute questo genere di esperienze. Con loro si condividono panchine fredde, scale sporche, pasti veloci, caffè in quantità industriali (qualche viterbese capirà di cosa parlo) e moltissime battute e risate.

Si, avete capito bene, la rivalità che pensavate fosse celata nella corsa alla foto più bella e alla news più “fresca”, in realtà non esiste. Esiste il rispetto e un senso di “unione” con tanta stima per il lavoro svolto e la collaborazione, che in queste occasioni non manca mai.

Durante i Live si verifica anche un fenomeno curioso: in queste nottate si riesce a dare una volto ad un avatar o dare un nome ad un nickname “strampalato”. Quando accade questo, partono le strette di mano e le confidenze di chi si conosce da una vita (anche se in realtà non ci siamo mai visti prima).

Chi critica (forse anche giustamente), lo fa semplicemente perchè non comprende queste cose, non avendole mai vissute, probabilmente perché non interessato o perché vive la propria passione in modo diverso, una posizione che rispettiamo e che non giudichiamo negativamente.

Per tutti gli altri l’appuntamento è per la prossima nottata, magari per il lancio di iPhone 5 o per quello di un nuovo prodotto, se non per un nuovo Apple Store. Cogliamo anche l’occasione per salutarvi tutti e per dirvi che ancora una volta che iSpazio siete voi!

Avrete sicuramente letto delle due fantastiche giornate che ci hanno visto protagonisti (ancora una volta) al vostro fianco per l’apertura…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: