Wall Street Journal: Apple e Samsung dominano il mercato con strategie diverse

Ormai si sa che tra Apple e Samsung non scorre buon sangue. Anche se le due società sono in continua lotta tra loro con brevetti e quant’altro, non si può negare che queste rappresentano i capi saldi del mercato attuale degli smartphone. Oggi vi riportiamo quanto afferma il The Wall Street Journal sulle due aziende più influenti del momento.

Ecco in breve le diverse strategie aziendali di Apple e Samsung messe a confronto dal WSJ:

Apple gestisce il mercato della telefonia con un singolo prodotto, l’iPhone, curandone il design nei minimi particolari ed investendo sulla credibilità ed affidabilità del proprio marchio. Inoltre, la società di Cupertino controlla le modalità di vendita dei propri prodotti attraverso gli Apple Store ed ha costituito un’insieme di dispositivi iOS compatibili, come l’iPod touch e l’iPad, con il suo smartphone.

Per quanto riguarda Samsung, invece, la scelta sul numero di dispositivi è opposta, producendo decine di dispositivi con caratteristiche simili capaci di soddisfare ogni fascia di mercato e massimizzando i profitti grazie al totale controllo sulla produzione.

Attraverso queste due ottime strategie di mercato, anche se agli antipodi, le due aziende riescono a controllare quasi la metà del mercato degli smartphone (Apple 23,5% e Samsung 22,8%). E’ comunque evidente come esse risultino vincenti rispetto alla concorrenza che inevitabilmente tende ad imitare l’una o l’altra strategia senza però riuscire a replicarne il risultato.

Via |  WSJ

Ormai si sa che tra Apple e Samsung non scorre buon sangue. Anche se le due società sono in continua lotta…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: