Kaspersky: “Apple 10 anni indietro rispetto a Microsoft per quanto riguarda la sicurezza”

Come ben sapete, il virus Flashback dall’inizio di Aprile ha infettato ben 600.000 Mac. Eugene Kaspersky, CEO e co-fondatore della società di sicurezza Kaspersky Lab, quest’oggi ha espresso la propria opinione a riguardo.

Eugene Kaspersky ritiene che:

Credo che Apple sia 10 anni indietro rispetto a Microsoft in termini di sicurezza. È sempre stato possibile sviluppare malware per Mac ma questa volta è stato un po’ diverso. Per esempio, faceva domande per essere installato nel sistema e poi, avvalendosi delle vulnerabilità, riusciva a intrufolarsi nello spazio utente senza alcun allarme.

Infatti citando il successo relativo alle infezioni causate dal trojan Flashback, il CEO di Kaspersky prevede che nelle prossime settimane o nei prossimi mesi, gli stessi cyber criminali possano riprovarci, attaccando ancora i Mac.

Si prevede, appunto, che Apple dovrà afforntare gli stessi problemi che Microsoft ha affrontato circa 12 anni fa, nel bel mezzo delle vendite del vecchio Windows XP. Molti di voi, infatti, ricorderanno che Microsoft è stata costretta a rilasciare il Service Pack 2 del proprio sistema operativo per arginare alcuni problemi di sicurezza. Molti credono che questo sforzo di ingegneria abbia poi rallentato lo sviluppo di altri sistemi operativi come ad esempio Windows Vista.

Apple sembra essere nella direzione giusta però. A quanto pare, in Mountain Lion sono stati già introdotti nuovi funzionalità relative alla sicurezza. Sophos, una società di sicurezza, afferma che degli utenti Mountain Lion (anche se ancora in versione beta) solo il 3% su un campione di 100.000 persone è risultato infettato da Flashback.

Via | TheVerge

Come ben sapete, il virus Flashback dall’inizio di Aprile ha infettato ben 600.000 Mac. Eugene Kaspersky, CEO e co-fondatore della società di…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: