Apple accusata di usare strategie fiscali per ridurre il peso delle tasse da pagare

Dopo le interrogazioni sulle proprie pratiche fiscali, Apple ha rilasciato un commento pubblico per difendersi, facendo notare che possiede più di 47.000 dipendenti a tempo pieno in tutti i 50 stati degli Stati Uniti.


Apple ha rilasciato questa dichiarazione al New York Times, che l’ha pubblicata per intero questo week-end.

Il report pubblicato rivela che Apple possiede un ufficio a Reno, in Nevada, che dista solo 200 Km dalla sede di Cupertino, in California, utilizzata per raccogliere ed investire i profitti. In questo modo la società evita di pagare l’8,84% dell’imposta sul reddito delle plusvalenze allo stato della California.

Avere un ufficio a Reno è solo uno dei tanti metodi utilizzati da Apple in tutto il mondo atti a ridurre il proprio disegno fiscale di miliardi di dollari ogni anno. “Come in Nevada, Apple ha creato filiali in Irlanda, Paesi Bassi, Lussemburgo e Isole Vergini Britanniche, aiutando così a tagliare le tasse che versa in tutto il mondo” hanno detto Charles Duhigg e David Kocieniewski nel report.

Nonostante ciò, Apple ha dichiarato di aver creato un “numero incredibile di posti di lavoro” negli Stati Uniti nel corso degli ultimi anni, rivelando che la stragrande maggioranza della forza lavoro della società rimane negli Stati Uniti, dove possiede oltre 47.000 dipendenti.

“Puntando sull’innovazione, abbiamo creato prodotti completamente nuovi con oltre 500.000 posti di lavoro nelle industrie – dalle persone che creano componenti per i nostri prodotti a quelle che poi li offrono ai nostri clienti” ha dichiarato Apple al NYT.

La società ha inoltre continuato a discutere le sue tasse, rivelando che viene pagata una cifra “enorme” nei vari governi. Nel primo semestre del suo anno fiscale 2012, Apple dichiara di aver generato quasi 5 miliardi di dollari di imposte sui redditi federali e statali, comprese le imposte sul reddito trattenute nei guadagni dei dipendenti.

“Abbiamo contribuito a molte cause benefiche, ma non abbiamo mai cercato pubblicità mentre lo facevamo” aggiunge la società. “Il nostro obiettivo è quello di fare la cosa giusta, non di ottenere dei meriti. Nel 2011 abbiamo notevolmente ampliato il numero di organizzazioni meritevoli che sosteniamo, avviando un programma di Gift Matching per i nostri dipendenti.”

Infine è stata conclusa la dichiarazione con: “Apple ha condotto tutta la sua attività con i più alti standard etici, rispettando le leggi vigenti e le regole contabili. Siamo incredibilmente orgogliosi di tutti i contributi di Apple”.

Nel febbraio scorso, TechNet ha pubblicato un report sul numero dei posti di lavoro generati dal solo App Store fin dal 2008, rivelando che quest’ultimo ha portato alla creazione di quasi 500.000 posti di lavoro degli Stati Uniti in soli quattro anni.

Via | AppleInsider

Dopo le interrogazioni sulle proprie pratiche fiscali, Apple ha rilasciato un commento pubblico per difendersi, facendo notare che possiede più…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: