Secondo Eugene Kaspersky, non avere applicazioni che fungano da antivirus è una scelta davvero rischiosa

In un intervista rilasciata qualche giorno fà alla testata giornalistica australiana “The Register“,Eugene Kaspersky, co-fondatore della nota azienda leader nel settore della sicurezza informatica, ha rivelato il suo disappunto sulla mancata esistenza di applicazioni mirate alla protezione dei dispositivi della Melamorsicata.

Nella sua intervista, di Mr. Kaspersky ammette che Apple sta mettendo a repentaglio la sicurezza di milioni e milioni di dispositivi, tutto questo causato dalla mancata pubblicazione, all’interno dell’AppStore, di applicazioni antivirus, antispyware e simili. Secondo Mr. Eugene, attaccare un dispositivo iOS è difficile ma non impossibile.

Il primo riferimento va ovviamente al mondo del jailbreak: la sicurezza di iOS presenta poche falle ma troppo incisive per considerare i dispositivi che utilizzano tale OS inattaccabili. Entrare nel cuore di un iPhone non è di certo facile, e non è attualmente la strada più conveniente, visto che PC e MAC sono considerabili ancora campi floridi, ma al più presto potrebbe scattare la moda dei malware anche sugli iDevice.

Ma come potrebbe entrare un virus (e poi virus è un vocabolo troppo generico) nei propri dispositivi melamuniti? Sentiamo le dirette parole di Kaspersky:

Introdurre un virus in iOS non è di certo facile, vista l’impossibilità di installare applicazioni al di fuori dello Store; ma non è impossibile. Le stringhe di codice malevolo potrebbero essere inserite ben nascoste in un App, che difficilmente non sarà lanciata sull’App Store se realizzata a dovere. A quel punto milioni di persone potrebbero contrarre l’infezione, subire una violazione della privacy, ed essere costretti a effettuare un ripristino da zero. Paradossalmente fra iOS e Android, il secondo è più sicuro, ma solo perché concede sul proprio Play Store la presenza di software antivirus che aggirino il problema.

Non sappiamo se le parole provengano da un possibile rifiuto di un App Kaspersky sullo store (anche se è molto probabile), e non sappiamo se casa Cupertino sceglierà presto di accogliere tali software, visto la scena incriminata che si sta vedendo su MAC ultimamente.

E voi cosa ne pensate? Eugene Kaspersky fa bene a preoccuparsi?

Via | TheNextWeb

In un intervista rilasciata qualche giorno fà alla testata giornalistica australiana “The Register“,Eugene Kaspersky, co-fondatore della nota azienda leader nel…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: