Le limitazioni di iOS 6 su iPhone 4 e 3GS: obsolescenza programmata o limiti tecnici?

13/06/2012

Forse il WWDC 2012 verrà ricordato più per la presentazione del nuovo Mac Book Pro con Retina Display -vero re dell’evento e forse unica nuova piccola rivoluzione per la mela- che per le novità introdotte in ambito software. IOS 6 si conferma un ulteriore miglioramento nel processo di maturazione intrapreso con iOS5. Lo stesso possiamo dire per il sistema operativo dedicato all’ambiente Mac. Come puntualmente accade, però, ogni aggiornamento di iOS porta con se anche alcune limitazioni circa le novità introdotte per i vecchi modelli di iPhone. Vediamole insieme e cerchiamo di capirci di più.

 

I Ragazzi di MacRumors hanno stilato questa tabella che riporta le principali funzionalità introdotte e le rispettive limitazioni sui terminali. Come già molti di voi sapranno la prima versione di iPad non verrà aggiornata affatto ad iOS 6 essendo, quest’ultimo, ormai fuori produzione. Resta aggiornabile l’eterno iPhone 3GS, e questa è certamente una buona notizia, sebbene le novità più importanti non siano state introdotte per questo dispositivo.
In conclusione, per iPhone 3GS saranno disponibili:

  • le novità introdotte nell’app telefono (utili, certo, ma terribilmente circoscritte)
  • le nuove mappe (senza la possibilità del navigatore e delle mappe 3d)
  • l’integrazione di Facebook
  • e tutte le novità minori

NON saranno integrati:

  • Siri e la dettatura vocale (notizia per altro scontata)
  • Reading list offline su Safari
  • Vip List e Smart box su Mail (francamente al limite del comprensibile)
  • Condivisione delle foto su Photo Stream

La situazione si fa ancora più interessante su iPhone 4. Come potete vedere in tabella il buon “vecchio” iPhone 4 potrà contare sulle novità già descritte per iPhone 3GS e anche quelle non previste (ovviamente ad esclusione di Siri). Sebbene sulla funzione flyover ci sia qualche potenziale limitazione della potenza della CPU, il resto fa parte di quel processo di “obsolescenza programmata” che Apple applica ad ogni aggiornamento del proprio sistema operativo sui vecchi dispositivi. Se da un lato Apple garantisce un certo aggiornamento software ai propri dispositivi, alcune limitazioni arrivano al limite del ridicolo. Penso alle modifiche a Mail su 3GS e reading list offline, e penso alla incredibile limitazione fatta su iPhone 4, ovvero la mancanza del supporto di FaceTime su 3G, funzione abilitata solo su iPhone 4S e iPad di terza generazione (addirittura escluso anche iPad 2) e che tra l’altro era stata promessa da tempo dalla stessa Apple.

Da possessore di iPhone 4, in tutta onestà, non sentirò grande mancanza di Siri (anche se l’impossibilità di una semplicissima funzione di dettatura in uno smartphone moderno ha anch’essa dell’incredibile). Ma alcune di queste limitazioni, vanno ben oltre il semplice marketing. Perché, onestamente, non riesco a comprendere il motivo per cui anche una semplice chiamata FaceTime debba essere limitata in 3G ai soli iPhone 4S e nuovo iPad. Una limitazione anch’essa del tutto commerciale visto che i dispositivi “esclusi” dispongono di modem 3G HSDPA in grado di supportare adeguatamente la trasmissione dati richiesta da FaceTime (e chi ha effettuato il jailbreak lo sa bene).

Quale sarà la naturale conseguenza? Beh cara Apple, sei riuscita a convincermi ad effettuare il jailbreak del mio dispositivo. Nemmeno Saurik in persona, probabilmente, ci sarebbe riuscito.

Forse il WWDC 2012 verrà ricordato più per la presentazione del nuovo Mac Book Pro con Retina Display -vero re…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.