Apple sta studiando un nuovo sistema di grafica 3D basato sulla luce ambientale

A quanto pare in una futura versione di iOS troveremo una rivoluzionaria tecnologia applicata all’interfaccia utente nella quale, tramite l’utilizzo un sensore di luce ambientale integrato nel dispositivo, dovrebbero comparire ombre sulle icone delle applicazioni creando così l’illusione di un ambiente tridimensionale.

Una fonte afferma che un dipendente Apple (di cui non si conosce il nome) ha rivelato che nelle prossime versioni di iOS si potrebbe trovare questo interessante trucco che porterà un più elevato livello di realismo ed interattività al sistema operativo mobile di Apple.

A quanto risulta, il componente UI creerà ombre sugli oggetti presenti nel display in base alla luce rilevata dal particolare sensore integrato nel telefono. Viene precisato inoltre che l’attuale sensore di luce presente nei dispositivi Apple cattura solo la luce incidentale e non quella direzionale, che interessa questa nuova tecnologia; quindi se mai dovessimo vedere in futuro una particolare versione di iOS 3D, sarà necessario anche un dispositivo con il giusto sensore in grado di supportare tale rivoluzione.

Alcuni vedono la possibilità di attuare tale tecnologia combinando l’attuale sensore insieme al giroscopio ed all’accellerometro integrati negli attuali dispositivi, anche se ciò comporterebbe un costo energetico non indifferente. Come ben sappiamo un grosso difetto (se non l’unico) degli attuali dispositivi è la durata della batteria, quindi personalmente mi sento di escludere a priori una soluzione del genere per gli attuali dispositivi.

Via | AppleInsider

A quanto pare in una futura versione di iOS troveremo una rivoluzionaria tecnologia applicata all’interfaccia utente nella quale, tramite l’utilizzo…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: