Apple deposita un altro brevetto sulla ricarica wireless per i propri dispositivi iOS

Un altro lotto di brevetti sono stati recentemente concessi ad Apple dalla  US Patent and Trademark Office. Uno dei più importanti di essi riguarda la possibilità di ricarica induttiva di dispositivi mobili di cui si è largamente già parlato in passato.

 

L’immagine mostra una docking station che include una antenna e un circuito di caricamento induttivo per la ricarica senza fili di un dispositivo portatile. Come mostrato, l’alloggiamento dock è configurato per ricevere un dispositivo in posizione verticale, sebbene siano possibili anche altre configurazioni per l’alloggiamento del dispositivo nella docking station. Il dock è inoltre configurato per consentire la ricarica della batteria del dispositivo portatile attraverso un meccanismo di accoppiamento induttivo, e di fornire anche una migliore comunicazione wireless integrando direttamente una antenna di re-irradiazione. Il circuito di carica è collegato fra il meccanismo di accoppiamento induttivo e l’alimentatore.

Molto interessante la soluzione proposta perché, a differenza di altre soluzioni già viste, Apple per sopperire ai possibili disturbi elettromagnetici ha pensato di inserire un modulo trasmissivo direttamente nella docking station, ovvero un’antenna in grado di ritrasmettere le comunicazioni wireless del nostro dispositivo verso la rete cellulare, la nostra rete wi-fi domestica, ecc…

Secondo quanto affermano molti rumor Apple dovrebbe presentare col prossimo iPhone un nuovo connettore dock più piccolo ma il Wall Street Journal ha riportato di quanto Apple sia impegnata da diverso tempo nella realizzazione di un dispositivo di ricarica induttiva per i propri device mobili. E questo ulteriore brevetto, sembrerebbe confermare quest’ipotesi.

Via | 9to5Mac

Un altro lotto di brevetti sono stati recentemente concessi ad Apple dalla  US Patent and Trademark Office. Uno dei più importanti…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: