Apple rimuove (finalmente) la censura del termine ‘jailbreak’ dall’iTunes Store

Della vicenda, ve ne avevamo parlato in un articolo lo scorso Maggio. Apple aveva censurato la parola jailbreak ovunque sull’iTunes Store. Musica, film, applicazioni e podcast. Niente fu risparmiato dalla “santa inquisizione” made in Cupertino. Probabilmente l’opera fin troppo zelante di qualche operatore, chissà, tanto che la censura cominciò a man mano a sparire fino a restare solo nella sezione podcast. Questa mattina, finalmente, la vicenda pare essersi definitivamente conclusa.

 

Come notato da MacMixing, anche sui podcast ora è possibile includere il termine “jailbreak” nel titolo senza vederselo cambiare in “j*******k“. E per quanto ne sappiamo, questo cambiamento vale per tutti gli store internazionali su iTunes.

Non è ancora chiaro il motivo per cui Apple abbia iniziato a censurare il termine jailbreak. Il passo indietro repentino fatto per musica, applicazioni e film aveva fatto inizialmente pensare ad un errore. Il fatto, però, che la censura sia rimasta attiva fino ad oggi per i podcast indica chiaramente che tutto ciò, per qualche motivo, era voluto.

Via | CultofMac

Della vicenda, ve ne avevamo parlato in un articolo lo scorso Maggio. Apple aveva censurato la parola jailbreak ovunque sull’iTunes Store….

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: