Apple: “Non siamo d’accordo con le autorità italiane e la loro ultima denuncia”

Apple affida alla Reuters, per mail, la sua stringata risposta in merito alla ormai nota questione che sta vedendo la mela morsicata contrapposta all’AGCOM in merito alla chiarezza delle informazioni riguardo la durata della garanzia dei dispositivi da parte di Apple.

 

La notizia ormai è nota: come vi abbiamo parlato in questo articolo dopo la multa dell’Antitrust di 900.000€ risalente allo scorso dicembre per pratiche commerciali scorrette e alla decisione del tar, risalente a inizio maggio, di respingere il ricorso tenuto dalla società californiana, l’Antitrust ha deciso di avviare un secondo provvedimento per inottemperanza verso Apple perché parte dei problemi evidenziati nella prima denuncia non sono stati risolti. Apple affida alla Reuters la sua stringata risposta.

Abbiamo introdotto una serie di misure per affrontare le preoccupazioni delle autorità italiane sulla concorrenza e non siamo d’accordo con la loro ultima denuncia.

Questo è quello che Apple ha dichiarato in una nota via mail all’agenzia Reuters.

Apple ha 30 giorni per fare ricorso al TAR, strada che molto probabilmente deciderà di percorrere. Ricordiamo che la mela rischia anche un mese di stop delle vendite dei propri prodotti qualora la sanzione venisse confermata.

Via | Reuters

Apple affida alla Reuters, per mail, la sua stringata risposta in merito alla ormai nota questione che sta vedendo la…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: