Xcode contro tutti: perché usare il programma di Apple per sviluppare applicazioni iOS | Riflessioni personali

Con il tempo, sono comparsi sulla rete tantissimi programmi che permettono di sviluppare applicazioni per iOS: alcuni, più semplici di Xcode nell’utilizzo, altri molto limitativi. Ma perché continuare ad usare Xcode con tutte queste alternative in giro? Personalmente credo che l’applicativo della società della mela per il momento rimanga ancora il più valido disponibile nel mercato.

Parliamoci chiaro: Xcode, sebbene talvolta si chiude proprio in quel preciso istante in cui non si ha salvato un cambiamento, è l’unico programma che permette di creare applicazioni iOS decenti e presentabili e soprattutto, con una vastissima documentazione (sia tramite Apple, sia tramite internet).

Con il suddetto applicativo poi, c’è la possibilità di usare appieno tutta la potenza dell’OS: poiché l’unico linguaggio supportato è l’Objective C, allo sviluppatore risulta più semplice usare al massimo le possibilità offerte dai dispositivi di Cupertino. Usare SDK che si appoggia su un altro linguaggio (come Adobe AIR, che usa Action Script se non sbaglio), può risultare molto controproducente e limitante: è vero che magari per un dev alle prime armi con il linguaggio di casa Apple ma più esperto con altri può risultare un’ottima soluzione, ma l’uso di questi programmi impedisce l’uso dei framework nativi e delle ultime API made in Cupertino (quest’ultime necessitano prima di un aggiornamento dell’applicativo per essere usate). L’app di Facebook ne è un esempio lampante, utilizza HTML5 e finalmente (forse…) stanno per fare un aggiornamento in linguaggio nativo per sopperire all’estrema lentezza ed ai crash.

Un altro problema, sono senz’altro le animazioni: non usando Xcode, è praticamente impossibile inserire animazioni alla propria app (o meglio, si possono fare ma non si possono usare l’UIKit o il CoreGraphics) Il risultato diventa quindi un applicativo che sì, sarà pure carino a livello grafico, ma “vuota” nel passaggio da un contenuto all’altro (es.: premere un elemento sull’UI, passare da una sezione con la tab bar ecc.).

Aprite gli occhi” (citazione volta al plurale da una canzone di una famosa band inglese) e non abbandonate Xcode, anche se vi fa dannare alcune volte ingiustamente; aprite gli occhi, perché app fatte con progammi che non sia quello di Cupertino si riconoscono nell’immediato a causa della loro scadenza. E a tal proposito, perché non aprire una piccola discussione al riguardo nei commenti di questo articolo? Esprimete qualsiasi vostro parere e/o motivi per cui non abbandonereste mai Xcode!  Queste sono le mie:

[consiglio]

Xcode

  • API e documentazioni sempre aggiornate;
  • Possibilità di sfruttare appieno le potenzialità di iOS;
  • Animazioni;
  • È un monopolio per una ragione (cit.).
Altri programmi
  • Velocizzazione processo di sviluppo;
  • App multipiattaforma;
  • Ideale per chi è alle prime armi

[/consiglio]

 

 

[pericolo]

Xcode

  • Impossibilità di fare app multipiattaforma
Altri programmi
  • Molto limitativi;
  • Non permettono l’uso totale delle potenzialità di iOS;
  • Animazioni e/o altre API assenti

[/pericolo]

Naturalmente dal contesto vengono esclusi programmi come Gamesalad, che creano solamente giochi.

Con il tempo, sono comparsi sulla rete tantissimi programmi che permettono di sviluppare applicazioni per iOS: alcuni, più semplici di…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.