L’ingiunzione di Apple contro il Galaxy Nexus è stata temporaneamente sospesa

La US Court of Appeals for the Federal Circuit ha concesso una sospensione temporanea a l’ingiunzione avanzata da Apple nei confronti del Samsung Galaxy Nexus.

La sospensone dell’ingiunzione sarà solo temporanea in attesa della decisione definitiva da parte del circuito federale riguardo la mozione presentata da Samsung nella quale veniva chiesta la revoca del divieto di vendita permanente. Secondo quanto dichiarato oggi da Florian Mueller a FOSSPatents, Apple ha fino al 12 luglio per rispondere alla mozione.

Per chi non ne fosse a conoscenza, Apple aveva presentato un’ingiunzione nei confronti di Samsung ottenendo il blocco delle vendite del terminale Galaxy Nexus negli Stati Uniti. Alla base di tutto c’è la funzione ricerca implementata nel sistema operativo e Google fece subito sapere sapere che sarebbe corsa ai ripari rimuovendo tale funzionalità con un aggiornamento software. La sospensione dell’ingiunzione potrebbe aiutare Samsung anche se si tratta di una decisione temporanea in attesa della sentenza definitiva.

Come nota Mueller, Samsung ha fallito i  cinque precedenti appelli per tenere testa ad Apple. E’ difficile conoscere la motivazione che ha portato la corte alla riabilitazione temporanea delle vendite ma sembra che questo sia grazie alla persuasività di Samsung, la quale avrebbe convinto i giudici dei gravi danni che questa ingiunzione avrebbe portato al suo business. Se le accuse di infrazione del brevetto che hanno portato alla prima ingiunzione dovessero essere ritenuto infondate,  Apple sarà ritenuta responsabile per il danno economico subito da Samsung.

Via | Cultofmac

La US Court of Appeals for the Federal Circuit ha concesso una sospensione temporanea a l’ingiunzione avanzata da Apple nei…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: